Coronavirus, video virale di scimmie che impazziscono
Coronavirus video virale di scimmie che impazziscono

L’effetto coronavirus in Thailandia spinge alla violenza le scimmie affamate.

L’emergenza coronavirus spinge anche gli animali ad affannarsi per un singolo pezzo di cibo.

Un video diffuso su internet e visualizzato migliaia di volte in poche ore documenta l’episodio avvenuto in nella città di Lopburi, nella Thailandia centrale.

Centinaia di scimmie selvatiche affamate si combattono attorno ad una banana. I primati sono normalmente ben nutriti dai turisti, ma i visitatori sono diminuiti a causa del virus che sta investendo il mondo.

Quindi, quando uno dei primati si è ritrovato con una banana matura, l’intero branco che vagava per le strade ha circondato la creatura questa mattina, 11 marzo, e ha cercato di afferrarla. Le immagini mostrano come centinaia di scimmie iniziano a litigare per la merenda.

Quando uno degli animali è fuggito con il frutto, le creature lo inseguono su una sponda d’erba. Anche i locali abituati a vedere le creature sono rimasti scioccati dalla loro ferocia.

Lo spettatore Sasaluk Rattanachai ha catturato la scena dall’esterno di un negozio dove lavora. Ha detto: ” Sembravano più cani selvatici che scimmie. Sono impazziti per un singolo pezzo di cibo. Non li ho mai visti così aggressivi. ” Penso che le scimmie fossero molto, molto affamate. Normalmente ci sono molti turisti qui per nutrire le scimmie, ma ora non ce ne sono così tanti, a causa del coronavirus. “

“Lopburi è la patria di migliaia di scimmie selvagge che vagano per le strade e gli edifici. Molti vivono sulla base degli antichi templi buddisti della città. Il mese scorso è emerso che le scimmie selvatiche in Thailandia soffrivano a causa del coronavirus che causava un calo degli arrivi dei turisti del 44%. I primati che vivono in un parco pubblico a Songkhla, nel sud della Thailandia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,sono di solito ben nutriti dai turisti in visita dalla Malesia e dalla Cina.

Tuttavia, la diffusione del coronavirus COVID-19 ha quasi fermato l’arrivo dei turisti nell’area, dove avrebbero normalmente dato da mangiare alle scimmie selvatiche. La gente del posto gentile è intervenuta martedì sera (26 febbraio) per dare alle scimmie angurie e pomodori freschi.

fonte@Sportello dei diritti

Loading...
Potrebbero interessarti

Google Earth rivela un velivolo sotto i ghiacci in Antartide

Per alcuni attenti osservatori, le immagini dell’oggetto visibile attraverso Google Earth, mostrano…

Divieto di sosta, accumula 8000 euro di multe in divieto di sosta

L’auto, con targa straniera, ha raccolto circa 8000 euro di multe per…