Crollo cavalcavia sulla Milano-Lecco, notificati 3 avvisi di garanzia

Eleonora Gitto

Notificati 3 avvisi di garanzia per il crollo del cavalcavia sulla Milano-Lecco.

Arrivano in tempi in verità brevissimi i primi tre avvisi di garanzia per il cavalcavia crollato il 28 ottobre.

A seguito del cedimento, è morta una persona. In quel momento sul ponte stava transitando un gigantesco Tir di quasi 110 tonnellate di peso.

I tre indagati sono tutti ingegneri: Angelo Valsecchi, dipendente dell’Amministrazione provinciale; Andrea Sesana, sempre dell’Amministrazione Provinciale; Giovanni Salvatore, dipendente dell’Anas.

Quest’ultimo è il tecnico che, sembra, stata arrivando sul posto a fronte della segnalazione dello sgretolamento di alcune parti del ponte.

L’accusa è di omicidio colposo e disastro colposo. Con tutta probabilità, comunque, ci saranno altre persone chiamate in causa, a detta di alcuni ambienti vicini alla Procura.

Il Tir trasportava addirittura un carico di bobine di acciaio: un peso enorme.

Tra l’altro, pur nella terribile disgrazia della morte di una persona, sembra che altre persone che circolavano in macchina in quel punto, siano state fortunate poiché schivate di pochissimo dagli effetti del crollo.

Nondimeno, bisognerà anche appurare se il Tir era in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie, e se un mezzo di quella mole e di quella pesantezza poteva transitare su quel cavalcavia.

Next Post

Su Marte immagini di fossili, chi lo nega?

Alla ricerca di civiltà extraterrestri, impossibile immaginare e avere la presunzione di essere soli nell’universo, c’è forse un pianeta che molto probabilmente ha ospitato la vita così come la conosciamo e forse la ospita ancora. Stiamo parlando del pianeta rosso, Marte, quel pianeta che sarà teatro della prossima missione spaziale […]