Salute

Dieta con l’ananas per dimagrire e purificarsi

Gli ananas sono frutti curiosi, così come tecnicamente ci viene spiegato, sono infruttescenze e le foglie sono lunghe, lanceolate e hanno i margini che sembrano dei seghetti, l’infiorescenza esce al centro di una sorta di rosetta inoltre il fiore di ananas non ha bisogno di impollinazione perchè si formi poi il frutto, ma ci avreste mai creduto che proprio l’ananas può essere utilissimo in una dieta soprattutto per purificare il nostro organismo?

Perchè non mettere da parte, una volta tanto, famose o poco famose pillole e diete miracolose per dedicarsi invece ad una totalmente naturale? Soprattutto una dieta che utilizza un frutto molto gustoso come l’ananas, la dieta dell’ananas serve soprattutto a purificare il nostro organismo, viene definito un frutto “miracoloso” per le sue proprietà, in grado di bruciare grassi come praticamente nessun altro alimento.

Purtroppo, non esistono le diete miracolose o i cibi miracolosi: si possono prendere delle erbe dimagranti ma che aiuteranno, ma non faranno tutto lo sforzo per noi. E non bisogna lasciarsi ingannare dalla TV: la maggior parte delle diete magiche che le modelle dicono di aver fatto sono bufale.

Milioni di persone al mondo hanno lo stesso obiettivo, quello cioè di raggiungere il proprio peso forma, ma il tutto è impossibile senza pianificare una strategia adatta alle proprie esigenze, una dieta rigorosa e uno stile di vita sano.

Nonostante tutto, però, esistono comunque dei cibi che riescono a dare una bella scossa al metabolismo, accompagnati a regimi alimentari molto rigidi, che non vanno prolungati nel tempo, ma che, seguiti per pochi giorni, permettono di partire col piede giusto il proprio percorso di cambiamento.

Dieta dell’ananas un frutto miracoloso per depurarsi

Dieta ananas un frutto miracoloso per depurarsi

Noto frutto dai poteri depurativi e purificanti, l’ananas ad esempio è da sempre ritenuto nelle diete dimagranti l’alimento brucia grassi per eccellenza. E la novità della dieta dell’ananas, che sta impazzando in queste settimane tra chi vuole perdere qualche chiletto in vista delle abbuffate natalizie, risiede nel fatto di essere molto veloce, una vera e propria ‘dieta lampo’.

L’Ananas è una pianta che già Maya, Aztechi e Inca conoscevano e coltivavano. Cristoforo Colombo aveva visto questo frutto a Guadalupa nel 1493. La prima industria di Ananas in scatola di alta qualità comparve intorno al 1900 in California, era la Del Monte. Attualmente le grandi produzioni di Ananas si trovano soprattutto nelle zone tropicali ed in Europa; è il frutto in scatola più consumato in assoluto.

Il costituente principale dell’Ananas è la Bromelina, ma contiene anche acqua, proteine, lipidi, glucidi, vitamine (come la vitamina A, B e C), acidi organici (acido citrico, malico e ossalico) e vari microelementi come calcio, fosforo, ferro, magnesio , potassio . Il sapore caratteristico dell’Ananas è dovuto alla presenza di zuccheri uniti ad un notevole quantitativo di acido citrico.

Proprio per i suoi nutrienti, è quindi un frutto dalle tante proprietà benefiche: è antinfiammatorio, decongestionante, aiuta la digestione e non solo.

Un articolo pubblicato sul The British Journal of Radiology ha dimostrato come il succo di ananas possa essere usato addirittura come mezzo di contrasto per alcuni esami che prevedevano risonanza magnetica, sostituendo l’impiego di sostanze di sintesi più costose.

Ma come abbiamo detto, l’ananas è particolarmente consigliato a tutti coloro che seguono una dieta e soprattutto a chi soffre di ritenzione idrica.

La dieta dell’Ananas promette risultati veri ma come per tutte le diete è necessario capire se può essere adatta al proprio organismo. Essenzialmente il programma alimentare basato sull’ananas è ideale per chi necessita di depurarsi ed eliminare la ritenzione idrica, considerando anche il suo potete digestivo e le pochissime calorie contenute in essa.

La dieta dell’ananas si deve seguire per pochi giorni, idealmente si chiama dieta lampo proprio perché bastano 3 o 4 giorni per ottenere dei risultati.

In questi giorni bisogna consumare fino a due chili di ananas fresca dopo un pasto proteico a base di carne e pesce e accompagnato da 300 grammi di tonno al naturale. L’ananas deve essere sempre presente a colazione, spuntino mattiniero e pomeridiano, pranzo e cena sotto forma di fette da abbinare a carni bianche, pesce, tonno, yogurt, fiocchi di avena, cereali, mandorle, uova sode, verdure e formaggi freschi magri.

About the author

Angela Sorrentino

Angela Sorrentino

Lettrice, appassionata di cinema di gossip, ama molto scrivere, si occupa anche di economia ed altro, a tempo perso il suo hobby preferito è lo shopping, ma senza esagerare.

Add Comment

Click here to post a comment