Dieta body reset: perdere peso velocemente
Dieta perdere peso velocemente con body reset di Pasternak

Se c’è qualcosa che la gente spesso desidera è che ci sia un pulsante di reset per tutto e magari anche per il loro metabolismo, ecco perché la dieta body reset può essere un metodo veramente molto allettante per riuscire a farci perdere qualche chilo, esistono in realtà diversi piani di diete legate al metabolismo ma in linea di massima tutte sostengono la tesi che si può ingannare il nostro metabolismo per farlo accelerare e dunque bruciar un maggior numero di calorie. Questa tipologia di dieta è legata in pratica alla velocità con cui il proprio organismo brucia il cibo che si mangia e lo trasforma in energia. Metabolismi più rapidi, naturalmente, bruciano più calorie di quelli più lenti.

Il sole splende su tutta la regione, è tempo di riprendere short e vestitini e scoprire il proprio corpo: e se non fossimo pronti a mostrare a tutti gli stravizi a tavola che ci siamo concessi durante la stagione invernale?

In tantissimi, in questi ultimi giorni, stanno cercando di perdere qualche kg in più, affidandosi ai regimi dietetici più disparati, tra cui spicca senza dubbio quello denominato “body reset”.

La dieta “body reset” (Body reset diet) è il secondo metodo per dimagrire elaborato da Harley Pasternak, un esperto in fitness e nutrizione molto famoso negli Stati Uniti.

La dieta “body reset” (letteralmente “resettamento corporeo”) è una dieta veloce, da adottare per pochi giorni, che consente di perdere molto peso in poco tempo, grazie ad una riduzione drastica delle calorie ingerite.

Secondo Pasternak una dieta equilibrata e moderatamente ipocalorica (come quella che propone nella sua dieta del fattore 5) è utile per un dimagrimento a lungo termine, ma a suo parere l’organismo, soprattutto all’inizio, ha bisogno di una “scossa”, di subire una sorta di shock, di essere resettato con un cambiamento drastico di abitudini.

In totale la perdita di peso corporeo prevista al termine delle tre fasi della dieta è all’incirca di 5 kg. Due tre chili già nella fase iniziale, che prevede un menu prevalentemente liquido e altamente disintossicante; nelle due fasi successive della dieta, invece, è prevista una graduale reintroduzione degli alimenti solidi, che dovrebbero consentire di bruciare le calorie in modo più efficiente e di aumentare i livelli di energia.

La dieta è, come tutte le diete lampo, piuttosto semplice: ci sono tre tipi di frullati (smoothies), da assumere a colazione, pranzo e cena, che costituiscono l’ossatura della dieta. Ci sono poi altri cibi da poter introdurre nella dieta: i popcorn, che grazie al loro volume hanno un indice di sazietà elevato, e le verdure condite con hummus e altri cibi indicati nel libro. Questo tipo di dieta, molto restrittiva, va seguita per 5 giorni.

Seguono altri 10 giorni nei quali viene introdotto una pietanza “normale” (non frullata), da affiancare ai frullati.

Dieta perdere peso velocemente con body reset di Pasternak

Non bisogna però mai dimenticare che perdere peso non significa necessariamente dimagrire, cioè perdere solo grasso, ma può significare anche deperire e cioè perdere muscolo, come spesso accade con diete molto ipocaloriche, a cui si aggiunge il possibile rischio di carenze di micronutrienti quali vitamine e oligoelementi.

Inoltre questa dieta permette di assumere pochissime calorie, che per molte persone rappresentano un introito energetico addirittura inferiore al metabolismo basale, cioè all’energia necessaria per il mantenimento delle funzioni vitali.

Al fine di non indurre un rallentamento metabolico e una riduzione della massa muscolare, una delle indicazioni di base anche quando viene proposto un regime ipocalorico è proprio quella di non scendere mai al di sotto del metabolismo di base.

Del resto, i fabbisogni energetici variano in base all’età, al sesso, al livello di attività svolte. Così come viene proposta, la dieta Pasternak sembra quindi mancante della personalizzazione necessaria a qualunque programma nutrizionale corretto.

Comunque, se per molti quindi è partita la corsa contro il tempo per rimettersi in forma e sfoggiare in spiaggia un fisico da urlo, questo non vale certamente per tutti.

Il 35% degli italiani, infatti, non ha alcuna intenzione di mettersi a dieta in vista dell’estate indipendentemente dal proprio aspetto: questo è quanto emerge da un recente sondaggio della Coldiretti.

Il 18% degli intervistati, invece, sostiene di essere già in forma e di non aver bisogno di diete. Mentre 1 italiano su 4 (il 27%) ha iniziato una cura dimagrante in vista della bella stagione.

In linea generale si riscontra una maggiore attenzione nelle scelte alimentari. Nell’ultimo anno, infatti, si è registrata una positiva inversione di tendenza che ha portato a un aumento degli italiani in forma fisicamente sulle spiagge, anche se 4 su 10 sono ancora in sovrappeso o addirittura obesi“, chiosa la Coldiretti.

Angela Sorrentino

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Baci sotto il vischio attenzione all’alitosi

I baci sotto il vischio? una tradizione forse non proprio nostrana ma…

Vaccini, persino i biologi accusati di essere no vax

“I vaccini non hanno colore politico e non vanno strumentalizzati. I vaccini…

Diabete tipo 2 ci viene in aiuto il caffè

Il diabete di tipo 2 rappresenta la stragrande maggioranza dei casi di diabete, si…

Fegato grasso Pericolo cirrosi nei bambini

Ormai è praticamente conclamata: obesità e sovrappeso, soprattutto nei bambini, non sono…