Disturbi del sonno possono veramente portarti alla morte?
Disturbi del sonno possono veramente portarti alla morte

Molte persone hanno esperienze inquietanti nel cuore della notte. Alcuni sperimentano la paralisi del sonno, alcuni incubi e altri entrambi. Tuttavia, tutti coloro che soffrono di incubi spaventosi si sono sempre risvegliati?

Che ci crediate o no, ci sono state segnalazioni di individui erano realmente in punto di morte durante un incubo. Wes Craven, il famoso regista, afferma che storie simili hanno contribuito alla sua ispirazione per Nightmare. Ha rivelato di aver avuto l’idea per i film quando scoprì una serie di morti nel sonno che stavano accadendo nel sud-est asiatico. Ci sono davvero alcune condizioni che si ritiene causino la morte delle persone quando dormono o si trovano in uno stato rilassato, sebbene le cause esatte siano sconosciute.

Una condizione del sonno che molte persone conoscono è l’apnea notturna. Questa condizione può aumentare le probabilità che qualcuno muoia nel sonno. Ciò è dovuto a una diminuzione dei livelli di ossigeno. Il corpo risponde a questo inviando tonnellate di segnali ormonali di emergenza. Di solito, ci si sveglia quando cio’ accade, e questa può essere un’esperienza molto spaventosa.

Gli uomini sono particolarmente a rischio di morte a causa di tali condizioni. A volte la morte non si verifica durante il sonno, ma per qualcosa che accade a causa della privazione del sonno. Molte persone sono decedute di infarto a causa dell’apnea notturna e dei suoi effetti.

Per quanto spaventoso possa sembrare, non è l’unico disturbo del sonno che può portare alla morte. C’è anche un’altra condizione, meno conosciuta, chiamata sindrome di Brugada. Questo è uno che molti individui in Asia, in particolare i maschi, sperimentano. Può causare un’interruzione del ritmo cardiaco, che provoca convulsioni e difficoltà respiratorie. Se questo accade quando mentre un individuo dorme, potrebbe anche concludersi in modo tragico.

Alcuni esperti ritengono che ciò sia anche correlato alla SIDS (sindrome della morte improvvisa del bambino), che è una causa di morte in molti neonati. Un’altra condizione correlata, “SUNDS“, improvvisa inspiegabile sindrome della morte notturna è caratterizzata da arresto cardiaco nei giovani adulti mentre dormono o si rilassano.

Se queste teorie possono spiegare le cause fisiche negli individui che muoiono nel sonno, da dove provengono gli incubi però? Potrebbe essere dovuto all’ansia che il loro corpo stava vivendo durante tali episodi notturni?

È spaventoso pensare che qualsiasi cosa soprannaturale possa essere coinvolta, dal momento che nessuno vuole rimanere intrappolato in un “incubo” per sempre.

Loading...
Potrebbero interessarti

Il sexting migliora l’affinità di coppia

Una volta era un argomento tabù, o comunque era considerata una pratica…

Cervello: quello femminile è più giovane di quello maschile

Facendo naturalmente le dovute eccezioni, è risaputo che la vita delle donne…