Dopo 11 settembre e la Brexit, le predizioni di Baba Vanga

Le visioni della mistica cieca Baba Vanga dopo aver previsto l’11 settembre e la Brexit.

La “Nostradamus dei Balcani“, nelle sue previsioni, ha affermato che Vladimr Putin sarà l’obiettivo di un attentato mentre l’Europa vedrà un collasso economico il prossimo anno.

La mistica cieca che avrebbe predetto la Brexit, gli attacchi della torre gemella e l’ascesa dell’ISIS, aveva pronte le sue previsioni per il 2019.

I teorici della cospirazione hanno a lungo legato le sue profezie ad eventi globali e disastri naturali, nonostante la mistica sia morta da oltre due decenni.

Ora sembra che le ultime predizioni siano legate proprio ai prossimi 12 mesi, in primis un crollo economico in Europa e un tentativo di assassinio su Vladmir Putin.

Secondo quanto riferito, la minaccia a Putin arriverebbe direttamente dall’interno della sua squadra di sicurezza, ma non sarebbe specificato se il capo di stato morirà nell’attacco.

Nelle previsioni della mistica ci sarebbe un gigantesco tsunami, simile al disastro del 2004 che colpirà in Asia, mentre un meteorite si abbatterà in Russia.

Non solo, ma Donald Trump si ammalerà di una malattia misteriosa, lasciandolo sordo e affetto da un trauma cerebrale.

Nata a Vangelia Gushterova, Baba Vanga è scomparsa nel 1996, all’età di 85 anni, ma aveva già sviluppato una reputazione nota nel suo paese natale, la Bulgaria, al momento della sua morte.

La leggenda narra che perse misteriosamente la vista dopo essere stata coinvolta in un tornado durante l’infanzia.

Secondo quanto riferito, ha fatto centinaia di previsioni nella sua carriera di 50 anni, molte delle quali non sono mai state scritte.

E’ salita alla ribalta delle cronache in tutto il mondo dopo aver accuratamente previsto l’affondamento del Kursk nel 2000.

I suoi milioni di seguaci credono nelle sue capacità paranormali inclusa la telepatia e l’essere in grado di comunicare con gli alieni.

Nel 1989 pensò che l’America sarebbe stata colpita da un attacco terroristico da parte di due “uccelli d’acciaio“.

Le sue previsioni parlavano di: “Orrore, orrore! I fratelli americani cadranno dopo essere stati attaccati dagli uccelli d’acciaio, i lupi ululeranno in un cespuglio e il sangue innocente zampillerà“.

È emerso inoltre che ha predetto che Vladimir Putin e la Russia domineranno il mondo.

Nel 1979, durante un incontro con lo scrittore Valentin Sidorov, Vanga disse: “Tutti si scongeleranno, come se il ghiaccio, solo uno rimanesse intatto – la gloria di Vladimir, la gloria della Russia”.

Da allora gli specialisti hanno calcolato che il 68 per cento delle sue profezie si era avverato, leggermente al di sotto dell’85 percento rivendicato dai suoi seguaci.

Loading...
Potrebbero interessarti

La Russia ha tenuto segreto il falso sbarco sulla Luna

La Russia avrebbe mantenuto il segreto del finto sbarco sulla Luna degli…

Barack Obama e Donald Trump: trova le differenze

La conferenza del neo presidente degli Stati Uniti ha qualcosa di diverso…