Fabrizio Corona, in aula racconta dei suoi guadagni

Nei giorni scorsi, nell’aula del tribunale di Milano dove si tiene il processo a Fabrizio Corona, hanno sfilato una miriade di testimoni, per raccontare dei lauti pagamenti che gli corrispondevano, sovente in nero, ma nelle stesse ore è stato lo stesso ex re dei paparazzi ad essere ascoltato, per spiegare direttamente l’origine dei suoi lauti guadagni.

Corona in primis ricorda un periodo della sua vita “tra il gennaio 2013 e il 2014” caratterizzato dall’uso di stupefacenti: “Lavoravo poco, facevo pochissimo nero e andavo a divertirmi”.

Quanto alla somme in nero per 2,6 milioni trovate nel controsoffitto dell’appartamento della sua collaboratrice Francesca Persi e in cassette in Austria sono “frutto delle serate e del lavoro fatto negli anni 2008-2009-2010-2011 e i primi mesi del 2012”, ha detto Corona.

Quei 1,7 milioni di euro in contanti trovati in un controsoffitto quindi «vengono tutti da serate, campagne e lavoro e li ho fatti tra il 2008 e il 2012» e, in particolare, «nel 2009, quando con Belen Rodriguez siamo diventati una coppia mediatica eccezionale, come Bonnie e Clyde eravamo, tutto quello che toccavamo diventava oro, guadagnavamo cifre folli».

Tutti quei soldi erano nero frutto del suo lavoro: «Quel nero che ho chiesto a Francesca Persi (collaboratrice e imputata) di murare prima di finire in carcere», ha spiegato. E ancora: «La Dda sperava che ci fossero 500 kg di cocaina in quel controsoffitto e invece c’erano semplicemente soldi».

Infine, se l’è presa con Henry John Woodcock, pm del caso Vallettopoli: “Se non mi avessero arrestato, con la voluntary disclosure di Renzi avrei fatto rientrare dall’estero tutti i soldi e ci avrei pagato le tasse. Potevo fare la bella vita come Tulliani a Dubai, invece di consegnarmi agli agenti dopo la fuga in Portogallo”.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Jonas Berami: molto eterosessuale ma gli omosessuali indispensabili

Dopo essere stato uno dei protagonisti più amati della soap opera spagnola…

Anna Tatangelo: la nuova Anna sa cosa è bene per lei

Professionalmente è un periodo d’oro, soprattutto dopo la svolta “sexy” degli ultimi…