Facebook, un’indagine di mercato dietro le foto arcobaleno

Avete anche voi colorato la vostra immagine di colori arcobaleno, con l’opzione Celebrate Pride che Google ha offerto per festeggiare la sentenza della Corte Suprema Usa che ha stabilito  la dignità costituzionale del matrimonio omosessuale ed il suo riconoscimento in tutti gli Stati dell’Unione?

Bhe non siete stati i soli, dato che oltre 26 milioni di utenti lo hanno, tra cui molti personaggi famosi e dello star system. Arnold Schwarzenegger in versione Terminator, lo ha fatto ed anche la presidente brasiliana Dilma Rousseff, Leonardo di Caprio e molti altri.

Un modo per esprimere solidarietà e adesione alla campagna, o forse no, perché a quanto sembra siamo stati tutti presi in giro, o meglio, siamo stati gli ignari protagonisti di un’indagine di mercato finalizzata allo studio della propagazione dei fenomeni virali.

“L’idea – aveva spiegato Facebook – è stata progettata da due stagisti la scorsa settimana. Il prodotto è piaciuto molto internamente ed è stato deciso di renderlo disponibile per il pubblico. Giusto in tempo per il weekend del Pride e per festeggiare la storica sentenza negli Stati Uniti”.

Ma a quanto pare gli stessi vertici dell’azienda hanno poi confermato si trattasse di una nuova occasione per capire sempre meglio come gli utenti di Facebook utilizzino la piattaforma, un test finalizzato a valutare le reazioni emotive individuali e collettive di fronte alla proposizione di un tema di attualità, fornendo così utili spunti di riflessione al social stesso.

Loading...
Potrebbero interessarti

Microsoft, per il CEO Nardella ogni business sarà digitale

Ogni business sarà digitale per Satya Nadella, CEO di Microsoft. Dal palco…

WannaCry, analogie con il ransomware della Corea del Nord

Gli esperti della sicurezza informatica hanno rilevato somiglianze tra il codice WannaCry e il…