Gad Lerner porta la classe operaia su Rai Tre

La Rai è televisione pubblica, una televisione generalista per eccellenza, ma anche sempre più impegna, socialmente e politicamente, che cerca con i suoi programmi ed anche con le sue fiction di andare a toccare i nervi scoperti di questa società che ha ancora fin troppi tabù.

Se già non mancano talk di denuncia e di approfondimento, ne sta per arrivare un altro che sicuramente merita di essere visto: la classe operaia torna in televisione grazie a ‘Operai’, il nuovo programma di Gad Lerner, in onda su Rai3 da domenica 7 maggio, alle 22,50.

Sei puntate per raccontare come è cambiato il mondo del lavoro, dopo la globalizzazione e lo sviluppo della robotica, cosa si deve fare oggi per portare a casa un salario a fine mese, il tutto raccontato attraverso interviste sul posto di lavoro, seguendo i lavoratori da quando escono di casa alla mattina, fino al loro rientro in famiglia.

«Credo sia saggio tornare a parlare della nuova questione sociale che stiamo vivendo adesso, senza ideologia — spiega Lerner —. Io credo che in passato, soprattutto noi intellettuali, abbiamo caricato gli operai di troppe responsabilità e aspettative. Ma oggi i nuovi operai sono molto diversi da quelli di una volta, ormai la classe operaia ha divorziato dalla politica».

«Ma non è un programma da piagnisteo — riflette ancora il giornalista —, ho sempre detestato la tv del dolore, le telecamere che indugiano sui volti in lacrime. Ma credo che tanti degli intervistati si siano commossi, stupefatti che ci sia ancora qualcuno che si interessi a loro».

Gad Lerner guida gli spettatori attraverso un viaggio nel mondo dei lavoratori, dall’ex Fiat Mirafiori a Castel San Giovanni, nel colosso della più moderna logistica, Amazon, fino alle lavoratrice delle cooperative di pulizia, che hanno varato il lavoro ‘spezzettato’: due o tre ore la mattina nei condomini o prima delle inizio delle attività lavorative, e due o tre ore la sera per rassettare gli uffici una volta chiusi.

La direttrice di Rai Tre Daria Bignardi in conferenza stampa ha aggiunto: “confermo l’entusiasmo di lavorare con Gad Lerner, Islam Italia era andato molto bene, era un racconto necessario come lo è questo. Ora è tornato su Rai Tre con la sua grintaccia da cronista che non aveva mai perso, ma fuori da uno studio televisivo si nota ulteriormente e ha macinato chilometri tra la gente. Lerner è ripartito da chi sono i nuovi operai e i nuovi padroni e lo ha fatto da Londra. Ritengo fosse un’inchiesta fondamentale”.

Next Post

Emma Marrone è ancora single alle porte dell’estate

Tornata nel suo ruolo di coach della squadra bianca di Amici, Emma Marrone è impegnatissima, tra registrazioni ed anche prove e lunghe sessioni in studio, per preparare chissà anche un nuovo album che i suoi fans attendono certamente con trepidazione. Purtroppo però sembra che la brava cantante salentina proprio non […]
emma marrone single