Gino Bramieri a 20 anni dalla morte

Mentre in televisione alcune sue parenti si danno ancora battaglia per contendersi l’eredità, il pubblico sente, a vent’anni dalla sua scomparsa, l’esigenza di rendergli omaggio con un tributo lungo un mese.

Giusto vent’anni fa veniva a mancare il comico e attore genovese Gino Bramieri e in suo onore verrà allestita una mostra dal titolo “Un applauso lungo un mese”, a Milano, nella Biblioteca Umanistica di corso Garibaldi.

La mostra, aperta al pubblico fino al 29 maggio 2016, sarà l’occasione per vedere immagini di vita familiare dell’artista oltre che locandine di spettacoli teatrali corredate da fotografie di attori che con Bramieri hanno recitato.

Ma le celebrazioni iniziano già da oggi: Marco Columbro ricorda Bramieri al Teatro Manzoni con l’appuntamento  «Un applauso lungo un mese», una serata di musica, sketch, risate e aneddoti per ripercorre la lunga carriera dell’attore.

Sul palco, al fianco di Columbro, moltissimi ospiti, tra cui Gerry Scotti, Iva Zanicchi, I Legnanesi, Francesco Salvi.

Il presidente della Regione, Roberto Maroni, ha voluto cogliere l’occasione per “celebrare la vita” e annunciare per il novantesimo dalla nascita dell’artista un ‘premio Gino Bramieri’: “sarà un premio dedicato ai giovani talenti italiani – ha spiegato Maroni – perché’ lui era un milanese e si sentiva tale, ma la sua bravura aveva raggiunto una levatura nazionale”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Stefania Pezzopane sposerà il suo Simone nel 2017

La loro storia dura ormai da due anni, non hanno ceduto ai…

Beatles, boom di ascolti dei loro album disponibili in streaming

La notizia ve la avevamo data qualche settimana fa, annunciando come, per…