Gran Bretagna, la Solcer House produce e immagazzina energia green

Per costruirla ci sono volute 125 mila sterline, poco meno di 180 mila euro, che tutto sommato non è neppure un prezzo esorbitante per un’abitazione,  certo, ma non è certo questa la sua peculiarità.

La Solcer House è una innovativa abitazione che sorge nei pressi di Bridgend, in Galles, e soddisfa il suo fabbisogno energetico grazie a una serie di pannelli fotovoltaici e a batterie che consentono di immagazzinare l’energia in eccesso: in pratica è una casa “green” a basso costo in grado di produrre più elettricità di quanta ne usino ai suoi inquilini.

La casa green, è stata realizzata dai ricercatori dell’Università di Cardiff e quelli dell’ateneo di Swansea, in collaborazione con il consorzio Specific: l’abitazione si basa sul sistema low carbon energy, che permette alla struttura di godere di un buon isolamento termico e di riscaldarsi utilizzando l’energia solare.

‘Abbiamo vinto la sfida e utilizzato le ultime tecnologie e le ultime tendenze in fatto di design per costruire una casa smart, che produce energia, invece che consumarla e basta’, ha dichiarato il professor Phil Jones, numero uno del progetto Solcer.

Next Post

Google lancia Your Timeline e brevetta nuove idee

Se si ha una vita frenetica, si viaggia in lungo e largo per il mondo per lavoro o per piacere, se si hanno mille amici in altrettanti posto del mondo, è impossibile poter tenere un ricordo in tutto, ed è per questo che viene in aiuto la tecnologia, e nello […]