Gucci, censurata in G.B. la modella magra in modo non sano

Se, a livello ideologico, non è mai giusto applicare la censura, ci sono casi in cui la stessa censura è doverosa, laddove si rischia di veicolare messaggi sbagliati e forvianti, potenzialmente pericolosi per giovani e giovanissimi che si ispirano a taluni modelli che il mondo dello spettacolo e della moda propone.

Campagne contro l’anoressia e i vari disturbi alimentari si sprecano, proliferano gli inviti ad accettare il proprio corpo senza pretendere di assomigliare a modelli irrealistici, eppure nel mondo della moda continuano ad essere proposte modelle ben oltre il limite del “magro”.

La modella è “magra in modo non sano”: con questa motivazione la Gran Bretagna ha deciso di vietare la campagna pubblicitaria di Gucci che in un video e in alcuni scatti promuove la collezione Cruise 2016 della griffe fiorentina.

A emettere il verdetto è l’Advertising Standards Authority di Londra che ha giudicato inappropriato lo spot, pubblicato lo scorso dicembre su da Gucci stessa, in cui si vedeva un gruppo di modelle e modelli danzare in una casa dalle pareti affrescate. Sul finire dello spot compare anche una ragazza, che posa in modo da sottolineare la vita strettissima e le braccia estremamente sottili.

La ragazza in questione è Avery Blanchard, 16 anni, tra i volti emergenti della IMG Models, e già lanciatissima sulle passerelle delle maison più blasonate come Christopher Kane, Prada, Fendi, Jil Sander, Coach e Tommy Hilfiger.

Gucci dal canto suo si difende affermando che le immagini della campagna sarebbero state girate cercando di non focalizzare mai l’attenzione sulle ossa delle modelle o sulla loro magrezza, ed in più lo spot  stato destinato, sin da subito, a un pubblico adulto e sofisticato.

Loading...
Potrebbero interessarti

Katy Perry, un selfie in amicizia con Miranda Kerr

Non è ancora certo se il gossip stavolta ci abbia visto male…

Il Segreto, anticipazioni martedì 15 settembre

Nell’episodio di ieri abbiamo lasciato Maria a fare i conti con la…