I cani sono emotivi come gli umani

Il cane è il migliore amico dell’uomo ed è sempre più considerato un vero e proprio componente della famiglia. I cani sono fedeli, leali, affettuosi coi loro padroni umani, ma a quanto pare anche empatici tra loro.

A dimostrarlo è una ricerca condotta da un gruppo di ricercatori dell’Università di Pisa pubblicata sulla ‘Royal Society Open Science’: anche i cani, proprio come noi, sperimentano una reazione involontaria e automatica, nonché rapidissima (richiede meno di un secondo) di ‘contagio emotivo’ alla mimica facciale dei propri simili, tanto più se hanno di fronte un ‘amico’.

I ricercatori hanno analizzato il comportamento dei cani durante il gioco, ed in particolare hanno preso in considerazione la mimica facciale, ovvero la bocca socchiusa e rilassata e corporea, ovvero l’inchino giocoso. Lo studio è stato condotto nel 2012 a Parco della Favorita a Palermo ed i ricercatori, ovviamente previo consenso dei proprietari, hanno filmato 49 cani domestici di razza e non, dai 3 ai 72 mesi di età, per un totale di 50 ore di video.

Dalla ricerca è emerso che la risposta involontaria del cane alla gestualità facciale e corporea di un proprio simile esiste ed è rapida quanto quella umana.

“Siamo più simili ad altri animali sociali di quanto non vorremmo credere – spiega l’etologo Elisabetta Palagi – e numerosi sono i potenziali sviluppi dello studio. In futuro speriamo di poter studiare la mimica anche nel lupo, per capire quanto questo fenomeno sia frutto del processo di domesticazione e quanto sia invece radicato nell’evoluzione della comunicazione emotiva dei carnivori sociali. Se così fosse, si aprirebbero infinite linee di ricerca”.

Next Post

Pericolosissimo il silicone liquido che può anche sfigurare

Se il ricorso alla chirurgia estetica è in continuo e costante aumento negli ultimi anni, andando in soccorso di quanti, uomini e donne, non si accettano con le imperfezioni del proprio corso, è comunque una scelta da ponderare bene, soprattutto per quanto riguarda la struttura e il medico a cui […]