I primi 70 anni di David Gilmour, leggenda dei Pink Floyd

Un compleanno importante: 70 anni di successi, il merito di aver fondato una band che ha rivoluzionato per sempre la storia della musica, e nessuna voglia di appendere la chitarra al chiodo.

David Gilmour, leggendario chitarrista, voce e co-leader insieme a Roger Waters dei Pink Floyd, compie 70 anni. Due giorni fa alla radio è entrato in rotazione “In Any Tongue”, un nuovo singolo estratto da “Rattle That Lock”, il suo quarto album solista, pubblicato nel luglio 2015 e diventato un best seller mondiale.

Dal basso alla batteria, dalle tastiere all’organo fino al sassofono e al piano, Gilmour suona di tutto, ma è la chitarra la sua più grande passione e lo strumento con cui dimostra il suo sconfinato talento.

Centinaia di milioni di dischi venduti nel mondo con i Pink Floyd e quattro album da solista alle spalle non hanno cambiato la sua attitudine da antistar lontana dal glamour e dall’epica rock’n’roll di molti colleghi della sua età.

Sono moltissimi anni che assieme alla band che ha fondato non sale sul palco, se si eccettua la reunion del 2005 per Live 8: Richard Wright è morto nel 2008, Waters ha lasciato il gruppo trent’anni fa in un mare di acredine e pesanti vicende legali.

Eppure ha saputo mantenere immutato il suo successo , guadagnandosi, tra i numerosi riconoscimenti,  una stella sia sulla Hall of Fame del Rock’n’Roll che nella UK Hall of Fame ed è stato nominato Commendatore dell’Ordine dell’impero Britannico.

Da molto tempo vive in un casa galleggiante sul Tamigi e prosegue serenamente, con l’aiuto della moglie, Polly Samson, la scrittrice che firma i testi dei suoi album, la sua carriera solista.

Loading...
Potrebbero interessarti

Victoria, pornostar di successo in Giappone per evitare il call center

Sono decine di migliaia i giovani, e sempre più anche adulti, costretti…

John Wayne, il figlio lo difende da una vecchia intervista shock

Il figlio di John Wayne ha preso le difese del padre per…