Il cane riesce a distinguere le diverse lingue parlate

Redazione

I ricercatori della Lorand Eotwoes University (Budapest) hanno deciso di capire se i cani sono in grado di distinguere le lingue.

Frammenti del Piccolo Principe sono stati letti agli animali in ungherese e spagnolo. Studi di risonanza magnetica hanno mostrato che varie reazioni hanno avuto luogo nella loro corteccia uditiva. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Neurolmage.

Il cervello di un cane è in grado di distinguere tra le lingue, affermano i ricercatori ungheresi.

Lo studio è stato condotto da un gruppo di scienziati guidati da Laura W. Quaya della Lorand Eotwoes University (ELTE) di Budapest.

Il cane riesce a distinguere le diverse lingue parlate

Diversi anni fa mi sono trasferito dal Messico in Ungheria per entrare a far parte del Laboratorio di Neuroetologia della Comunicazione presso la Facoltà di Etologia dell’ELTE per la ricerca. Il mio cane era con me. Parlavo solo spagnolo con lei, quindi mi chiedevo se il cane avesse notato che le persone a Budapest parlano una lingua diversa“, ha spiegato Quaya.

Sappiamo che le persone, anche i bambini, notano la differenza. Ma forse ai cani non importa. Per scoprirlo, abbiamo sviluppato uno studio di imaging cerebrale”, ha aggiunto.

Diciotto cani, compreso il suo, sono stati addestrati a rimanere fermi durante una risonanza magnetica. In precedenza, ogni cane ascoltava solo una lingua dal suo proprietario: ungherese o spagnolo.

I ricercatori hanno scoperto che i modelli di risposta del cervello a entrambe le lingue nella corteccia uditiva dei cani differivano l’uno dall’altro.

È interessante notare che più il cane era vecchio, più facilmente il suo cervello riusciva a distinguere tra le due lingue.

Ogni lingua ha le sue caratteristiche sonore. I risultati dello studio mostrano che i cani imparano sempre meglio nel corso della loro vita su come suona la lingua del loro proprietario“, ha affermato il coautore dello studio Raul Hernandez-Perez.

Questo studio mostra per la prima volta che il cervello di un essere non umano può distinguere tra due lingue“, ha aggiunto.

Attila Andix, capo del gruppo di ricerca neuroetologica ELTE, ha osservato che non è ancora chiaro se la capacità dei cani di distinguere le lingue sia dovuta a cambiamenti nel loro cervello, o anche altre specie animali abbiano una capacità simile.

fonte@esoreiter

Next Post

Esiste una spezia che uccide le cellule tumorali

La curcumina, il principio attivo della curcuma, ha dimostrato di aiutare a ridurre il rischio di cancro di una persona e fermare la crescita del tumore, ha affermato Cancer Research UK, un ente di beneficenza per la ricerca sul cancro. Secondo i medici, esiste un “superfood” che può uccidere le […]
Esiste una spezia che uccide le cellule tumorali