Il Colosseo quadrato ospiterà una mostra dedicata alla sua storia

Nonostante sia celebrato e conosciuto in tutto il mondo come  il “Colosseo quadrato”, al suo interno vi sono entrate ben poche persone, ma da quando è sede del quartier generale di Fendi, che qui ha stabilito la Direzione, gli uffici e il prestigioso, qualcosa è cambiato.

Il Palazzo della Civiltà Italiana, questo il suo vero nome, da oggi infatti sarà visitato da migliaia di turisti che certamente accorreranno per visitare la mostra “Una nuova Roma. L’Eur e il Palazzo della Civiltà Italiana” a cura di Vittorio Vidotto e Carlo Lococo, che è ospitata al primo piano.

Il complesso, monumentale e unico nel suo genere, sarà aperto per la prima volta al pubblico: al primo piano, un’ampia sala espositiva di 1.200 mq ospiterà mostre ed eventi, dando così l’occasione a tutti, italiani e turisti, di ammirare il “Colosseo quadrato”, simbolo di un’Italia dalla bellezza indissolubile.

Palazzo della Civiltà Italiana, costruito negli anni Trenta e terminato per l’Esposizione Universale del 1942, per oltre 70 anni è stato abbandonato, aprendo di tanto in tanto a eventi privati. Fendi ha colto l’occasione ed è riuscita a chiudere l’accordo, trasferendo le attività e gli uffici nel cuore di Roma, tra i marmi bianchi e rossi del palazzo, perfettamente restaurati.

La mostra, voluta da Fendi e realizzata con l’Assessorato alla Cultura e la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, racconta di un quartiere, l’Eur, che avrebbe dovuto ospitare nel ’42, una grande Esposizione Universale che non ebbe mai luogo a causa dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale che ne bloccò i lavori, mentre il palazzo della Civiltà Italiana, progettato da Giovanni Guerrini, Ernesto Bruno La Padula e Mario Romano, fu invece uno dei pochi edifici essere completati. L’esposizione narra, attraverso disegni, schizzi, progetti, la storia dell’ideazione di questo quartiere-città, bianco e luminoso, grazie all’uso del marmo, monumentale per il richiamo all’arte classica, e moderno per i canoni dell’architettura razionalista che lo realizzò.

Next Post

Nuova Mini Cabrio 2016, se l’eleganza sposa la tecnologia

La nuova Mini Cabrio 2016 inaugura la terza generazione della serie nata sotto il prestigioso marchio BMW: un esempio del miracolo che accade quando l’eleganza sposa la tecnologia del futuro. La Mini Cabrio 2016 debutterà in anteprima mondiale il prossimo 30 ottobre al Salone di Tokyo 2015. Le differenze con […]
Nuova Mini Cabrio 2016, se l’eleganza sposa la tecnologia