Influenza, oltre 8 milioni gli italiani finiti a letto

Proprio quando pensavate che il peggio fosse passato, che ormai l’inverno andava archiviato, per lasciar spazio finalmente a primavera ed estate, vi siete ritrovati a letto con tosse, raffreddore, virus intestinali e chi più ne ha più ne metta?

Se vi può consolare, non siete gli unici: in tutto quest’anno gli italiani che sono stati messi ko dall’influenza sono stati oltre otto milioni e i contagi continuano ancora.
Nello specifico, secondo Influnet, la scorsa settimana ci sono stati circa 99mila nuovi casi, che hanno portato a toccare quota 8 milioni e 3mila persone costrette a letto.

Ci si avvicina così sempre più agli 8 milioni e mezzo di contagi della stagione 2017/2018, ritenuta una delle più pesanti.

«L’epidemia quest’anno è iniziata in ritardo, ha avuto il picco a inizio febbraio ma la circolazione è rimasta elevata anche nelle settimane successive. Tant’è che, ancora la scorsa settimana, abbiamo registrato quasi 100mila casi», spiega Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell’Iss. D’altronde, aggiunge, «il virus influenzale muta in continuazione; per questo il vaccino va cambiato ogni anno e, per lo stesso motivo, le previsioni possono facilmente sbagliare».

A tutto ciò va aggiunto che questa è stata un’epidemia particolarmente aggressiva, con quasi 200 persone decedute e 800 ricoverate in terapia intensiva, un numero maggiore rispetto allo scorsa stagione.

Next Post

A 7 anni detiene il record di tatuaggi

Sette anni e già un record mondiale di tatuaggi. Dyson Labossiere, 7 anni, ha partecipato al Guinness World Records con i tuoi tatuaggi, naturalmente si tratta di tatuaggi temporanei. Con l’aiuto di suo padre e della sua squadra di hockey preferita, il suo corpo era adornato con 436 Winnipeg Jets […]