Italiani e imprese conservano mentre la spesa pubblica sale

Redazione

Per quanto possono, di questi tempi, gli italiani cercano di conservare e spendono sempre meno, secondo le statistiche infatti, in banca restano almeno 30 miliardi di euro all’anno in Italia.

Le cosiddette riserve salgono così a 891 miliardi, sale la percentuale così come per i privati anche le aziende che continuano a conservare, si parte dagli istituti di credito e finanziamenti che salgono a oltre 32 miliardi di euro, mentre le onlus vanno oltre i 717 milioni di euro.

Anche le imprese familiari arrivano a 45 miliardi, mentre la tendenza opposta arriva dalle assicurazioni e dai loro depositi che scendono con un -1,3 miliardi, con gli italiani, le imprese e gli istituti che conservano, cresce la spesa pubblica che arriva a quasi 28 miliardi di euro, tra personale, prestazioni e consumi.

Il settore pubblico assorbe la bellezza di 692,4 miliardi di euro.

Next Post

Conto Corrente online cosa c’è da sapere

Ogni risparmiatore così come ogni cittadino, nella maggior parte dei casi usufruisce di un conto corrente per depositare i propri risparmi o anche per accreditare il proprio stipendio o pensione. I conti correnti sono svariati, gestiti dalle banche o anche dalle poste italiane, ma già da diversi anni si sono […]
Conto Corrente online cosa ce da sapere