J-Ax, a Roma “copia” Morandi e cade sul palco

Sono la coppia più amata e detestata della musica italiana, oltre ad essere la più chiacchierata: parliamo naturalmente di J-Ax e Fedez, 44 anni l’uno, 27 l’altro.

Ne hanno fatta di strada assieme da quel «Vorrei ma non posto» pubblicato ormai più di un anno fa e diventato subito un tormentone, singolo di lancio di «Comunisti col Rolex», il loro album già doppio Platino: in giro per l’Italia coi loro live, ogni loro tappa è sold out e il pubblico sembra mai stanco di seguirli e urlare a squarciagola i loro pezzi.

Del resto ogni loro tappa è unica nel suo genere, come quella all’Arena di Verona, quando il più giovane della coppia ha chiesto in sposa la sua fidanzata chiara dinanzi a migliaia di fans in visibilio, o quella di ieri sera a Roma, quando J-Az ha fatto un bel ruzzolone giù dal palco, stile Gianni Morandi per capirci.

Il cantante era a bordo di uno skateboard elettrico mentre cantava la canzone “Senza pagare”, ultimo singolo tratto dall’album del duo “Comunisti col Rolex”, quando è scivolato.

Il rapper l’ha presa comunque bene e ha postato il filmato su Instagram, commentando: “Notare che non smetto di cantare nemmeno un attimo. Senza perdere il tempo… Cadere come un pirla, premio sbloccato. Fanculo le overboard. Grazie Roma”.

Nel video si vede come, come la caduta dall’overboard, il 44 enne lo scalcia via rompendo uno schermo e scherza con Fedez sul siparietto: “Diventerò più virale della tua proposta di matrimonio” commenta J-Ax rivolto al sodale e attaccano insieme, ridendo, Il bello d’esser brutti.

Assai divertito il socio Fedez: “E’ stato uno dei momenti più belli della mia vita”.

Il collega Fabio Rovazzi ha commentato su Facebook: “dai ma smettetela di copiare Morandi”. Il riferimento è alla caduta, ben più plateale, di Gianni Morandi, durante il concerto di Palermo, cantando “Volare” con Rovazzi, appunto.

Per fortuna la scorsa settimana Morandi se l’è cavata solo con un gran spavento, e lo stesso si può dire per J-Ax: che dire, forse solo che sarebbe meglio, e più sicuro, se questi grandi talenti della musica nostrana si limitassero a muovere solo le ugole, per non rischiare più capitomboli del genere.

 

Next Post

Dimentichi spesso le cose? Arriva la risposta della scienza

Capita spesso di trovarsi a rimuginare su qualcosa che non riusciamo a ricordare, magari pensare a qualcosa o qualcuno e poi immediatamente dopo dimenticarsi tutto, per questo tipo di “amnesia” arriva la risposta scientifica. Si tratta di uno studio dell’Università di Glasgow che rivela, in realtà, come le persone che […]
dimenticare-le-cose-memoria