La perdita di una persona cara può mettere a rischio la nostra salute

Redazione

Le persone che soffrono per la morte di un parente stretto corrono un rischio maggiore di mortalità per insufficienza cardiaca, secondo un nuovo studio.

La perdita di una persona cara puo mettere a rischio la nostra salute

L’articolo, pubblicato sul Journal of American College of Cardiology: Heart Failure, dimostra come lo stress causato dalla perdita di una persona cara abbia aumentato il rischio di mortalità nelle persone con insufficienza cardiaca.

Insufficienza cardiaca e forte stress per la perdita di un caro

La dottoressa Suzanne Steinbaum, cardiologa e volontaria dell’American Heart Association, ha spiegato:

Depressione, ansia e scarso supporto sociale, insieme all’aumento dei livelli di stress, possono compromettere la funzione cardiaca e sono collegati a esiti peggiori per le persone con insufficienza cardiaca.

Una nuova analisi condotta dalla dott.ssa Krisztina Laszlo del Karolinska Institute di Stoccolma ha trovato un legame tra la morte di un familiare stretto e un aumento del rischio di mortalità per insufficienza cardiaca a seguito della morte di un figlio, partner, nipote e fratello, ma non la morte di un genitore.

Lo studio ha analizzato le cartelle cliniche dei pazienti del registro svedese dell’insufficienza cardiaca tra il 2000 e il 2018 e i dati del registro dei pazienti svedese dal 1987 al 2018. Nello studio sono state incluse quasi 500.000 persone con insufficienza cardiaca.

Il registro delle cause di morte ha fornito informazioni sulla causa e la data della morte.

Durante il follow-up medio di 3,7 anni, il 12% dei partecipanti ha subito la morte di un familiare stretto (figlio, coniuge, partner, nipote, fratello o genitore) e 383.674 pazienti con insufficienza cardiaca sono morti.

Dopo la morte di un partner (20%) o di un fratello (13%), è stato osservato il maggior rischio di mortalità. I ricercatori hanno anche osservato un aumento del rischio di mortalità del 10% dopo la morte di un figlio e un rischio aumentato del 5% dopo la morte di un nipote.

Quando più di un membro della famiglia moriva, il rischio di mortalità aumentava e la correlazione del lutto con la mortalità delle persone di età superiore ai 75 anni era più forte.

La valutazione ha anche rilevato che il rischio di mortalità dopo qualsiasi perdita era maggiore nella prima settimana dopo il lutto nel suo insieme.

Laszlo ha affermato che precedenti indagini hanno suggerito che la morte di un coniuge può essere associata a una prognosi sfavorevole nei pazienti affetti da cancro, sclerosi laterale amiotrofica e infarto miocardico acuto. Tuttavia, le spiegazioni di queste associazioni non sono chiare.

La morte di un parente stretto, uno dei fattori di stress più gravi che si possa mai incontrare, è associata a un aumento del rischio di mortalità per insufficienza cardiaca in questa indagine.

I risultati dello studio sono importanti per coloro che soffrono di insufficienza cardiaca durante il lutto, soprattutto durante i mesi successivi alla perdita, come uno dei primi studi in questo campo. Il dottor Laszlo ha affermato che la ricerca potrebbe richiedere un maggiore coinvolgimento della famiglia, degli amici e dei professionisti coinvolti per i pazienti con insufficienza cardiaca che si trovano in periodo di lutto.

Dopo aver perso un membro della famiglia, le persone con insufficienza cardiaca devono essere consapevoli del proprio aumento del rischio di mortalità. Essere potenziati con questa conoscenza può aiutare a fornire una strategia per proteggere se stessi e i loro cuori programmando appuntamenti con gli operatori sanitari, trovando supporto sociale in questo momento difficile e assicurando che continuino a monitorare e prendersi cura di se stessi, specialmente durante il processo di lutto.

Next Post

Quanto guadagna un redattore online (al mese / ad articolo)?

Quello dell’editoria digitale è un mondo in continua espansione, che ha raggiunto, nel giro di pochi anni, proporzioni da record e che non accenna minimamente ad arrestarsi. Come potete facilmente intuire, quindi, per tutti coloro che intendono fare della scrittura una fonte stabile di guadagno, è essenziale mantenere un occhio […]
Quanto guadagna un redattore online