La reincarnazione è una manifestazione di giustizia

Redazione

L’anima che non ha potuto raggiungere la perfezione durante la vita corporea così può completare la sua purificazione sopportando la prova di una nuova esistenza.

La reincarnazione una manifestazione di giustizia
foto@depositphotos.com

L’anima, purificandosi, subisce indubbiamente una trasformazione, ma per questo ha bisogno della prova della vita corporea.

L’anima ha diverse esistenze corporee, dopo aver lasciato un corpo, ne prende un altro; in altre parole, si reincarna in un nuovo corpo.

Lo scopo della reincarnazione è l’espiazione, il progressivo miglioramento dell’umanità, senza la quale non ci sarebbe giustizia.

Il numero delle esistenze corporee di uno spirito non è limitato. Ad ogni nuova esistenza, lo spirito fa un passo sulla strada del progresso.

Quando si sbarazza di tutte le sue impurità, non ha più bisogno dell’evidenza della vita corporea.

Il numero delle reincarnazioni non è lo stesso per tutti gli spiriti. A chi avanza velocemente vengono risparmiate le prove.

Allo stesso tempo, queste incarnazioni successive sono sempre molto numerose, perché il progresso è quasi infinito.

Dopo l’ultima reincarnazione, lo spirito diventa benedetto: è lo spirito puro.

La reincarnazione è sintomo di giustizia

Il dogma della reincarnazione si basa sulla giustizia e sulla rivelazione di Dio, perché gli spiriti continuano a ripeterci.

Tutti gli spiriti aspirano alla perfezione e Dio dà loro i mezzi attraverso le prove della vita corporea. Ma nella sua giustizia, permette loro di completare nella nostra esistenza ciò che non hanno potuto fare o portare a termine in un primo tentativo.

Né la giustizia né la bontà di Dio impressionano per sempre coloro che possono aver incontrato ostacoli nel loro miglioramento, anche nell’ambiente in cui si trovano, al di là della loro volontà.

Se il destino dell’uomo fosse stato irrevocabilmente fissato dopo la sua morte, Dio non avrebbe valutato le azioni di tutti sulla stessa scala e non le avrebbe trattate affatto in modo imparziale.

La dottrina della reincarnazione, che consiste nell’ammettere all’uomo più esistenze successive, è l’unica che risponde all’idea che la giustizia di Dio si fa anche a persone in condizione morale inferiore.

Questa dottrina è l’unica che può spiegare il nostro futuro e giustificare le nostre speranze, poiché ci mostra i mezzi per riscattare i nostri errori attraverso nuove prove.

La ragione ce lo suggerisce e gli spiriti ce lo mostrano. L’uomo che ha coscienza della propria inferiorità acquisisce attraverso la dottrina della reincarnazione una speranza.

Se crede nella giustizia di Dio, non può sperare di essere per l’eternità uguale a coloro che hanno fatto più bene di lui.

Il pensiero che questa inferiorità non lo priverà per sempre del sommo bene, e che potrà conquistarlo con nuove fatiche, lo sostiene e ne ravviva il coraggio.

Chi è colui che, a fine carriera, non rimpiange di aver maturato troppo tardi un’esperienza che non può più sfruttare? Questa esperienza tardiva non sarà persa: la userà in una nuova vita.

Next Post

Non c'è più il McDonald's in Russia e le patatine sono finite

Alcuni ristoranti della catena di fast food Tasteful and point, che ha sostituito McDonald’s in Russia, hanno finito le patatine. Secondo quanto riportato dalla BBC, la catena di recente apertura, che ha di fatto sostituto McDonald’s , avrebbe terminato la scorta di patate, quindi avrebbe smesso di servire patatine fino […]
Non ce piu il McDonalds in Russia e le patatine sono finite