Laura Troschel una grandissima perdita per l’Italia

Il mondo dello spettacolo è costretta a dire addio a un’altra delle sue protagoniste: si è infatti spenta all’età di 72 anni l’attrice Laura Troschel, protagonista del teatro, cinema e della televisione italiana.

Laura Troschel approda giovanissima al cabaret con Castellacci e Pingitore sul palco del Bagaglino nello storico Salone Margherita, diventando primadonna. Successivamente calca le scene del teatro Brancaccio di Roma come protagonista di due brillanti commedie musicali. Da qui le sue partecipazioni cinematografiche come protagonista e attrice delle commedie anni ’70 e ’80: A mosca cieca (1966); 4 mosche di velluto grigio (1971) regia di Dario Argento; Quel maledetto giorno della resa dei conti (1971); Nerone (1976); La prima notte di nozze (1976); Scherzi da prete (1978) Tutti a scuola (1979); L’imbranato (1979); La gabbia (1985); Diritto uccidere (2005).

Forte anche il suo legame col teatro: tra le sue partecipazioni più importanti ‘La bottega del caffè’ di Carlo Goldoni con Arnoldo Foà, ‘Last Minute’ con Sandra Milo e la sua ultima interpretazione da protagonista in ‘Incanto di natale’ di Paola Nicoletti.

L’attrice è stata sposata con Pippo Franco con cui ha condiviso la carriera negli anni ’70 e di cui ripeteva spesso: «Il mio ex marito, in 20 anni di matrimonio, me ne ha fatte passare di tutti i colori».

I funerali si sono tenuti ieri – sabato 1° ottobre – a Roma, nella Basilica di San Lorenzo fuori le mura a mezzogiorno. Tanti gli amici e i colleghi accorsi per renderle l’ultimo omaggio.

Loading...
Potrebbero interessarti

Jovanotti, la simpatica risposta a una mancata nonna

Non è certo inusuale che, ai personaggi famosi, i fans inviino lettere…

Montesano torna a teatro col Marchese del Grillo

Dal cinema al teatro, dopo oltre 30 anni, e di certo sarà…