Ma lo struzzo nasconde davvero la testa sotto la sabbia?

Quante volte ci siamo trovati dinanzi a qualcuno incapace di affrontare le situazioni di petto e di dire la sua anche quando era scomodo?

Ma lo struzzo nasconde davvero la testa sotto la sabbia
foto@Pixabay

E quante volte magari abbiamo detto a queste stesse persone di non fare come gli struzzi, nascondendo la testa sotto la sabbia?

Ma perché si dice così?

Veramente i nostri amici pennuti si comportano così?

Oggi vogliamo sfatare un mito: il nascondere la testa sotto la sabbia è solo una credenza popolare, che però non ha alcun fondamento.

Lo struzzo è infatti un animale abbastanza corpulento, che avrebbe serie difficoltà a vincere contro i predatori se li affrontasse in battaglia, ed ecco perché usa una sua persona strategia.

Questo animale non fa altro che appoggiare il corpo a terra chinando il lungo collo, nel tentativo di sembrare una grossa roccia o un cespuglio, ingannando così il predatore: se questo si avvicina troppo, lo struzzo poi alla fine scappa di corsa.

Ricordiamo che lo struzzo, pur essendo un uccello, non è in grado di volare ma risulta comunque l’uccello più veloce nella corsa: riesce a correre fino a 90 Km orari grazie anche a zampe robuste aventi una struttura particolare.

Next Post

Deja Vu, le ultime teorie: si tratta di un ologramma

Déjà Vu è il fenomeno in cui un individuo sembra ricordare come se che l’evento che sta vivendo in quel momento, si sia già verificato in precedenza. Nel 1876, E. Letter Boirac coniò la frase “déjà vu”. Significato “già visto”, déjà vu è la sensazione che una nuova situazione sia […]
Deja Vu ultime teorie si tratta di un ologramma