Luca Laurenti racconta dei suoi momenti difficili
Luca Laurenti racconta dei suoi momenti difficili

Siamo abituati a vederlo, spesso al fianco del suo fido compagno di palcoscenico Paolo Bonolis, sorridente ed irriverente, nella parte di ingenuo e distratto che si è costruito così tanto bene che è difficile pensarlo diversamente.

Ed invece il buon Luca Laurenti ha una personalità variegata come tutti noi, soprattutto nella sua vita privata, fatta anche di paure, di fobie, persino di un brutto periodo di depressione, che è riuscito a superare grazie all’aiuto delle persone più care.

Laurenti si racconta a Sorrisi e canzoni, confessando il periodo tutt’altro che facile dell’infanzia, tra timidezza, balbuzie e agorafobia: “Balbettavo, non avevo ancora capito che la balbuzie è timidezza, è una porta che non si apre. C’avevo tutte le paure, le fobie, l’agorafobia soprattutto. Avevo il terrore di incontrare la gente e stavo al chiuso, quando uscivo camminavo rasente i muri. L’ho vinta affacciandomi fuori. Hai paura di una cosa? Falla! Dopo un po’ di volta ti passerà. Andavo a suonare per i bambini alle feste di compleanno”.

Ha raccontato anche come ha attraversato altri anni difficilissimi: “È stato Bonolis a presentarmi Raffaella Ferrari, la donna della mia vita che ho sposato nel 1994 e da cui ho avuto, tre anni dopo, mio figlio Andrea – ha detto – Con Raffaella me ‘so risolto. Mi ha fatto uscire da ‘na mezza depressione, mi ha dato l’equilibrio. Lei è l’elemento quadrato, terreno della coppia”.

E non mancano belle parole sul “suo” Bonolis: “Io ho sposato Paolo Bonolis a livello umoristico: ridiamo delle stesse cose. Per il resto siamo diversi”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Shia LaBeouf si fa male sul set di American Honey

Brutto incidente per l’attore Shia LaBeouf, si trovava sul set del suo…

Kate Middleton e gli strani cerotti sulle mani

Il mistero si fa sempre più fitto: da diversi mesi ormai, Kate…