Marilyn Manson, infortunio sul palco: prossimi concerti annullati

Come durante tutte le sue esibizioni, l’artista non si risparmia mai sul palco, ma stavolta qualcosa è andato storto, e lo spettacolo si stava per trasformare in tragedia.

Il Manhattan Center Hammerstein Ballroom di New York era tutto esaurito per il concerto di Marilyn Manson: la platea era in delirio mentre il cantante si esibiva sulle note di Sweet Dreams, aggrappandosi alla scenografia alle sue spalle, due pistole formato gigante unite da una torretta di ferro.

Preso dall’enfasi, Manson non ha calcolato i rischi, e così le pistole sono crollate su di lui e quello che doveva essere un momento di euforia si è trasformato in tragedia.

Il cantante è stato soccorso e e trasportato in un ospedale. Un portavoce ha genericamente riferito che Manson “ha subito una lesione” e che passerà la sua convalescenza nella sua abitazione di Los Angeles.

Manson ha bisogno di recuperare le forze, ma le sue condizioni di salute sono buone.

Questo infortunio capita proprio nella settimana sbagliata, quella in cui Manson ha in uscita il suo prossimo album, il decimo in studio della sua carriera, dal titolo “Heaven Upside Down”. “Questo disco è importante nello schema delle cose che devono succedere , non perché devo salvare il mondo e nemmeno perché non me ne frega niente”, aveva spiegato a NME, “Per trovare questo equilibrio mi sono davvero dovuto superare”.

Un portavoce del Reverendo ha comunicato che in seguito all’incidente Marilyn Manson è stato costretto a cancellare diverse date del suo tour negli Stati Uniti: saltano nove concerti, quelli in programma tra il 2 e il 14 ottobre. Saranno recuperati più in là.

Le date del tour europeo (compresa quella del 22 novembre al Pala Alpitour di Torino) non sarebbero al momento al rischio: il cantante dovrebbe tornare ad esibirsi il 15 ottobre, a Grand Prairie, in Texas.

Next Post

Fumo forse in arrivo una nuova tassa per le sigarette

La produzione di tabacco e di sigarette, nel nostro paese, è monopolio esclusivo dello stato, che dalla sua commercializzazione fa affari d’oro: sono infatti in costante crescita i fumatori accaniti, che non si lasciano spaventare dai moniti dagli specialisti e dalle immagini terrificanti che da qualche mese sono comparse su […]