Matera, rapinatore arrestato grazie a Facebook

Rapinò una banca del centro di Matera lo scorso 4 dicembre, portando via un bottino da 200 mila euro in contanti e sparì nel nulla. Dopo diversi mesi, il rapinatore è stato rintracciato ed arrestato dalla Polizia di Stato di Matera, che ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti.

Si tratta di un giovane di 27 anni di Bari, incensurato. Ora è accusato di rapina pluriaggravata effettuata presso la Banca Carime di Matera, situata nel centro storico della città. Lo scorso 4 dicembre, il rapinatore si recò nel pomeriggio all’interno della banca, armato di coltellino e di un ordigno che poi si scoprì essere falso, riuscendo a farsi consegnare il denaro ed uscendo poi dalla banca completamente indisturbato. Le telecamere di sicurezza hanno ripreso il volto del giovane di circa 30 anni, con una barba chiara. Il ragazzo, in un primo momento, si è introdotto nello stabile chiedendo informazioni, in seguito si è avvicinato ad uno sportello ed ha effettuato la rapina. Inoltre, le telecamere hanno ripreso anche il momento della fuga, dove il giovane si è coperto il volto con una pettorina dell’associazione nazionale dei carabinieri.

La Polizia di Matera ha quindi deciso di cercare il ladro tramite i social network, diffondendo le immagini della rapina su Facebook, nello specifico sulle pagine e su profili Facebook collegate alla polizia tra cui “Agente Lisa” che conta ad oggi circa 328mila fan. In pochissime ore, quelle stesse immagini sono state visualizzate da 768 mila persone.

Tra le numerose segnalazioni pervenute, gli indizi, i riscontri e le prove fornite dagli utenti di Facebook, gli agenti sono riusciti a confermare e dimostrare la colpevolezza del ragazzo. La preziosa collaborazione di tutti i cittadini italiani che seguivano la pagina Facebook della Questura di Matera ha condotto gli agenti dal giovane il quale, immediatamente dopo la rapina, aveva tentato di disattivare il proprio account, ma invano.

Dal Viminale, dopo aver annunciato l’operazione che ha portato all’arresto del giovane, hanno dichiarato: “E’ la prima volta che constatiamo un fatto del genere, i social network servono anche a questo”.

Loading...
Potrebbero interessarti

iPhone 8, tutte le novità: Oled curvo, USB-C e ricarica wireless

iPhone 8, fra tutte le novità dell’ultimo top di gamma Apple, troviamo…