Maurizia Paradiso: mi hanno sfruttata e umiliata, non mi curo più

Certamente ha bisogno di aiuto, e noi speriamo vivamente che qualcuno , tra la sua famiglia e i suoi amici più cari, intervenga al più presto, accogliendo quello che appare come un disperato grido per attirare l’attenzione.

«Sono stata sfruttata, umiliata, indotta alla prostituzione e non pagata»: queste sono le parole choc di Maurizia Paradiso, la trans che da mesi sta portando avanti la sua lotta contro la leucemia

L’ex attrice, malata da tre anni, ha deciso di interrompere le cure per protesta, a seguito di un episodio di cui sarebbe stata vittima in un locale per scambisti. “Tutti devono sapere quello che mi sta succedendo. Mi deve aiutare – spiega ad Alessio Poeta, giornalista di Gay.it –  Sto facendo lo sciopero dei farmaci da tre giorni. Io non mi curerò più“.

Sono stata sfruttata da un noto locale vicino Brescia, un locale per scambisti – prosegue – Sono stata cacciata, non pagata e trattata come una disgraziata. Mi hanno persino frustata. Ho sempre preteso il mio compenso ma non ho mai ottenuto nulla, hanno sempre rimandato“.

Maurizia, 62 anni, ha quindi sostenuto di essere stata costretta a quel lavoro degradante per problemi economici (lo scorso anno denunciò di essere stata truffata da un amico, accusandolo di averle rubato tutti i risparmi): “Non avevo altro tra le mani. Si figuri se mi sarei rimessa a fare certe cose…“.

E sembra decisa a portare la sua protesta fino in fondo: “Perché Pannella sì, ed io no? Ho smesso di prenderli, in primis, per il terrorismo psicologico che ho ricevuto. Io, oggi, non ho più una lira. Non ho soldi. Non ho nulla. Sono sola al mondo. Chi ci pensa a me? Dove mangerò? Morire di fame o morire perché non assumo farmaci non le sembra la stessa cosa?“.

One thought on “Maurizia Paradiso: mi hanno sfruttata e umiliata, non mi curo più

  1. La gente che sfrutta le condizioni dei meno fortunati dovrebbe marcire in galera.

Comments are closed.

Next Post

Massimo Ceccherini, l'isola era per il bisogno di lavorare

Per ben due volte, non è riuscito a portare a termine la sua esperienza da naufrago all’Isola dei Famosi: un decennio fa è stato espulso per una bestemmia, stavolta si è auto eliminato, complice delle presunte battute poco carine nei confronti della sua compagna, e soprattutto una grande stanchezza fisica […]
massimo checcerini il bisogno di lavorare