Medicina alternativa e medicina dello stile di vita, quali sono le differenze?

Redazione

Attraverso ciò che mangiamo, l’attività fisica, le connessioni mente-corpo, come ci relazioniamo e come nutriamo il nostro spirito, possiamo curare malattie come il cancro o il covid? Questo è quello che asserisce la cosiddetta “medicina alternativa“, ma esiste anche quella che viene definita “medicina dello stile di vita“.

Ancora oggi, come professava Ippocrate, c’è questa convinzione che molte malattie possono essere curate solo con certe sane abitudini. È sorprendente che, secondo un’indagine dell’American Society of Clinical Oncology, il 40% degli americani pensi che il cancro possa essere curato solo con la medicina alternativa, cioè senza chemioterapia, radioterapia, immunoterapia o chirurgia.

Medicina alternativa e medicina dello stile di vita quali sono le differenze

C’è una tendenza nella nostra società moderna ad utilizzare trattamenti alternativi basati su cure “naturali” rispetto alla medicina tradizionale. 

Ma c’è un po’ di confusione tra ciò che è la medicina alternativa e ciò che è la medicina dello stile di vita . La medicina alternativa consiste nel consigliare metodi o tecniche terapeutiche che non si trovano all’interno dei trattamenti convenzionali che eseguiamo nella medicina tradizionale e che, a differenza di questa, ha il vantaggio di non avere apparentemente effetti collaterali. Ad esempio agopuntura, cure disintossicanti attraverso digiuni o diete specifiche, alcune erbe, rimedi omeopatici, integratori vitaminici ed altro.

Il tipo di medicina basata sullo stile di vita, molto di moda in tutto il mondo, si basa sulla cura delle nostre abitudini: dieta, esercizio fisico, sonno, il modo in cui ci relazioniamo, il modo in cui ci prendiamo cura della nostra mente, la nostra esposizione a determinati tossine, ecc. 

Molte patologie croniche (diabete, obesità, cardiopatia ischemica, ipertensione, sintomi depressivi o ansiosi, ecc.) Possono essere prevenute e persino curate solo prendendo cura delle nostre abitudini. Ciò implica non solo un miglioramento della nostra qualità di vita, ma anche un’enorme diminuzione della spesa sanitaria. C’è da dire che ci sono sempre più studi clinici che dimostrano l’efficacia dell’acquisizione di queste abitudini.

Si potrebbe concludere che in realtà la medicina dello stile di vita può essere un ottimo complemento alla medicina tradizionale.  

Dal canto suo l’American Cancer Society consiglia ai pazienti di essere consapevoli delle seguenti bandiere rosse per rilevare queste truffe:

Sospetto di rivendicazioni pubblicitarie contro malattie gravi difficilmente curabili dalla medicina tradizionale (vitiligine, morbo di Parkinson , Alzheimer , sindrome da stanchezza cronica, ecc.).

Diffida dei trattamenti che hanno solo benefici e nessun effetto collaterale . Anche le erbe e le vitamine possono avere effetti collaterali.

Sospetto di coloro che promuovono attacchi contro trattamenti consolidati della medicina tradizionale.

Diffida dei trattamenti che possono essere eseguiti solo in una clinica esclusiva. Se il trattamento funziona davvero, ci saranno più cliniche in grado di offrirlo.

Sospetto di storie personali. Ciò che è accaduto a una persona può essere dovuto a molte cause, compreso un miglioramento spontaneo della malattia stessa. Affidati alla medicina sulla base di studi clinici condotti su molti pazienti.

Verificare se questi trattamenti sono stati pubblicati su prestigiose riviste scientifiche dopo essere stati esaminati da altri scienziati esperti del settore. In molti casi, ciò che appare nei social network, nei libri e nei media sono solo strategie di marketing .

La “medicina dello stile di vita” non dovrebbe sostituire quello tradizionale, ma può essere un ottimo complemento. Prendersi cura della dieta, fare attività fisica, dormire bene, gestire lo stress, prendersi cura della mente e imparare a relazionarsi con gli altri sono abitudini che ci faranno vivere più a lungo e meglio.

I medici tradizionali dovrebbero essere formati su come trasmettere queste sane abitudini ai nostri pazienti, ma è vero che molte volte non abbiamo la formazione o il tempo per farlo. D’altra parte, i medici dovrebbero essere informati dai nostri pazienti di qualsiasi trattamento complementare che effettuano, poiché a volte possono esserci controindicazioni.

fonte

Next Post

Quali sono le minacce mortali di Bill Gates?

L’umanità dovrà presto affrontare nuove minacce mortali. Lo ha detto il miliardario e filantropo, fondatore di Microsoft, Bill Gates, come riferisce il famoso portale Express. Secondo il fondatore di Microsoft, una delle minacce è il cambiamento climatico.  Il bilancio delle vittime dei disastri naturali legati al riscaldamento aumenterà ogni anno, molte […]
Quali sono le minacce mortali di Bill Gates