Meteo, l’Italia dovrà prepararsi ad affrontare un caldo africano

Se queste ultime settimane abbiamo iniziato a patire il caldo, con temperature intorno ai 30 gradi un po’ in tutta Italia, dovremo cominciare ad abituarci all’idea che il vero caldo non è neppure ancora arrivato.

Trenta gradi sono nulla rispetto a quello che ci aspetterà nelle prime settimane di luglio: il caldo africano arriverà nelle nostre torre, arrostendoci letteralmente.

Dopo il passaggio di “Storm Line”, la perturbazione che ha ormai visto il suo epilogo, la pressione tenderà ad aumentare costantemente, così come il caldo: “da fine giugno l’anticiclone delle Azzorre verrà sostituito da quello africano con il caldo che diverrà più intenso e rovente fino a raggiungere temperature vicine, se non superiori, ai 40° su molte città italiane”, come avvisa Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it.

Ultimi  temporali quindi su Lazio, Marche, Abruzzo, Molise, Appennini in genere, su Lucania, Puglia garganica, centrale e zone interne della Campania, ma questione di poco conto: protezione solare, cappelli a tesa larga, litri di acqua e condizionatore a palla per una lunga estate rovente.

Next Post

Berlusconi, chiesti 5 anni di reclusione dalla procura di Napoli

Non c’è pace per Silvio Berlusconi, che tra sedi civili e penali, proprio non riesce a restare fuori dai tribunali. Se nelle scorse ore ha potuto esultare per la sentenza del Tribunale di Monza che ha concesso, come assegno di mantenimento, alla sua ex moglie, Veronica Lario, solo 1 milione […]