Milano, la città reagisce alla violenza sulle donne

Eleonora Gitto

Milano reagisce con il Sindaco Sala alla violenza sulle donne.

“Giornata mondiale contro la violenza sulle donne” anche a Milano, dove sono diverse le iniziative.

In proposito il primo cittadino della città meneghina confessa: “La violenza sulle donne è una delle macchie della nostra epoca e del nostro territorio. Valuteremo ancora come, ma io voglio spendermi su questa questione perché è indegna per un territorio che vuole essere così civile e così contemporaneo”.

Questo è il commento del Sindaco, che denuncia il fatto che in Lombardia c’è il più alto numero di femminicidi in Italia.

Ma forse a preoccuparsi, più che Sala, dovrebbe essere il Governatore della Lombardia, che non sembra invece brillare per attivismo antifemminicida.

Questo vuol dire che mediamente un uomo uccide una donna ogni due settimane.

Ma le statistiche dicono che il numero dei femminicidi è in diminuzione, dato che nel 2014 erano stati in Lombardia ben 30. L’età media delle donne uccise è di 50 anni.

L’arma usata più di frequente è quella da taglio. Secondo l’Eurispes, fra il 2000 e il 2016 in Italia sono state uccise oltre 2.800 donne. C’è da restare basiti per tanta violenza.

Next Post

Smartphone al volante, pericolo costante: che fare?

Usare lo smartphone mentre si guida, è causa di molti incidenti, sovente anche mortali. Che fare? Qualche suggerimento arriva dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), ente chiamato a garantire la sicurezza stradale degli Stati Uniti. “Lo smartphone oggi è molto di più di un semplice dispositivo di comunicazione. La distrazione è […]
Smartphone al volante, pericolo costante: che fare?