Moda e tecnologia, lo smartwatch Guess Connect
smartwatch Guess Connect

Moda e tecnologia, lo smartwatch Guess Connect.

Gli smartwatch stentano a entrare in maniera prepotente sul mercato, probabilmente per una serie di ragioni pratiche. Innanzitutto gli schermi di questi orologi, rotondi o quadrati o rettangolari che siano, sono in generale molto piccoli, e non consentono una fruibilità immediata.

In secondo luogo la stragrande maggioranza di questi smartwatch è legata alla presenza nelle vicinanze di uno smartphone o altro device simile. La connettività col mondo esterno e tutta una serie di funzioni collegate, dipendono da questo interscambio di dati. Diciamo che lo smartwatch è il terminale più o meno intelligente che si usa, ma il cuore pulsante del sistema resta sempre lo smartphone.

Nonostante questo, gli orologi smart negli ultimi anni sono andati sempre più perfezionandosi e possono essere usati per buona parte anche in modalità stand alone, con funzioni semplificate che comunque per molte persone restano sempre utili, come quelle collegate ad esempio alla salute e al fitness.

Tuttavia raramente troviamo dei prodotti che mostrini a livelli molto avanzati eleganza e tecnologia al contempo.

Guess ha ultimamente provato a fare quest’operazione, e l’ha fatta con successo. L’abbinamento fra un orologio tradizionale e uno cosiddetto intelligente, è il punto di forza di questo Guess Connect.

Guess Connect, il package

La confezione è di color bianco, bella a vedersi e allo stesso tempo sobria. Dentro ci sono l’orologio e il cavetto micro USB per la ricarica di una delle due batterie.

Guess Connect, La linea e l’estetica

In realtà di varianti di questo smartphone ne esistono diverse. Noi ci limitiamo a descrivere quella con cinturino in silicone, quadrante di plastica e fibra di carbonio, cassa di acciaio inox color oro. Da un punto di vista visivo, l’aspetto risulta essere piacevole. Nella parte destra dell’orologio ci sono un paio di pulsanti per la gestione delle funzioni, oltre alla tipica rotellina per la regolazione dell’orario in modalità analogica.

Sulla parte sinistra abbiamo invece lo speaker audio e l’ingresso della minuscola porta USB protetta da uno sportellino in silicone. Nella parte anteriore c’è una coroncina con incastonati dei brillanti; forse questo è l’unico punto debole del sistema: messo a confronto col silicone probabilmente non è il massimo.

Il display è un piccolo schermo all’interno della cassa da 41 millimetri. E’ retroilluminato e monocromatico. All’interno, oltre alle lancette con le ore si trova un led RGB per le notifiche. Nella parte bassa c’è un piccolo display in cui compariranno impostazioni, notifiche, previsioni meteo e altro. Un robustissimo vetro doppio antigraffio protegge il tutto.

Nella parte posteriore dell’orologio si trova un pannello di plastica a protezione delle batterie, le quali alimentano una la parte logica, l’altra la parte analogica.

Guess Connect, come funziona

Guess Connect possiede la connettività Bluetooth 4.0 ed è collegabile a device che montano sistemi operativi Android o iOs. Questo smatwatch s’interfaccia anche con Google Now e con Siri. Con quest’orologio si possono fare anche le chiamate, ma il volume è purtroppo abbastanza basso e non c’è possibilità di collegamento di auricolari di sorta. La batteria per la parte logica dovrebbe garantire un paio di giorni con collegamento Bluetooth continuo; la batteria per la parte analogica dovrebbe durare sui due anni.

Il prezzo dello smartwatch si aggira sui 300 euro e forse qualcosa in più.

OFFERTA PER I LETTORI: Guess Connect C0002MB1 Orologio

Loading...
Potrebbero interessarti

Velocità della luce sta cambiando, sono possibili i viaggi nel tempo

L’ex scienziato, che ha collaborato con la NASA, sostiene che i viaggi…

Ruspadana gli immigrati su smartphone ma dura poco

In queste ore abbiamo tutti, negli occhi e nel cuore, le immagini…