Napoli, manca il personale e i condannati restano liberi

Redazione

E’ una situazione che va avanti ormai dal 2013, la giustizia italiana è allo sbando ma a Napoli il distretto giudiziario è ancora peggio.

La carenza di personale negli uffici preposti fa si che a tutt’oggi si contano almeno 50mila sentenze che non si riescono ad eseguire, in che cosa si traduce tutto ciò? Presto detto, 12mila condannati che per la mancanza di esecuzione della sentenza, restano tutt’ora liberi.

Cittadini liberi anche se condannati, una situazione, come detto, conosciuta e si protrae almeno dal 2013, in questo contesto girano indisturbati per le strade un numero enorme di condannati per i quali non è stata eseguita la sentenza, da Napoli città a tutta la provincia.

Nessuna novità, sembra apparentemente, visibile perché dal 2013 gli arretrati sono quadruplicati, inoltre i dipendenti inviati da altre sezioni non vengono formati e dunque arrivano a svolgere nuove mansioni che naturalmente non conoscono adeguatamente.

Next Post

Giulia De Lellis che succede con la Mosetti?

Sui social i fans sono andati letteralmente in estasi: il giudizio unanime è che da anni non si vedeva nulla di così trash in televisione. E difatti l’ultimo serale del Grande Fratello non ha lesinato momenti imbarazzanti: non solo gli atteggiamenti sessisti e omofobi di Bettarini e Russo, ma anche […]