Narghilè, ormai sostituiscono sigari e sigarette?
Narghile ormai sostituiscono sigari e sigarette

Quando si pensa al fumo, è inevitabile che si pensi a sigarette e sigari, anche perché è indubbio che sono i prodotti maggiormente diffusi.

Ma in realtà sono tanti i dispositivi e strumenti diffusi in commercio, ed uno dei più antichi è il Narghilè.

Ma di cosa si tratta?

Il Narghilè, detto anche Shisha, non è altro che uno strumento per fumare tabacco, ed è il più diffuso nei paesi arabi, anche s è molto conosciuto anche in occidente, anche se molto meno usato.

Il suo funzionamento è molto semplice: questo strumento si compone infatti di un braciere e di un contenitore d’acqua che funge da base, al cui interno viene fatta passare una spirale che consente al fumo di raffreddarsi prima di giungere alla bocca del fumatore attraverso un tubicino flessibile.

Per fumare, si riempie fino a tre quarti d’acqua l’ampolla, si inserisce il tabacco nel braciere e lo si scalda con appositi carboncini; il fumo attirato nell’ampolla si raffredda nell’acqua e forma vapore aromatico che viene quindi aspirato.

La miscela più utilizzata è quella di fogli di tabacco Virginia, impregnato di melassa, ma esistono altre alternative, per esempio degli speciali minerali in grado di assorbire la melassa da utilizzare come alternativa al tabacco.

foto@Wikipedia

Loading...
Potrebbero interessarti

No vax tra manifesti e medici radiati

Negli ultimi mesi, in Italia, soprattutto all’indomani dell’obbligo vaccinale per essere ammessi…

Cancro, metà dei malati sono over 70 e si curano male

Il cancro è senza dubbio una delle piaghe del nostro secolo, ed…