Natale a Londra, ecco il nuovo cine-panettone ad allietare le festività

Come ogni anno il Natale è anche un momento in cui spesso ci si reca al cinema con tutta la famiglia, nelle serate di festa le pellicole in uscita non mancano così come anche i famosi cinepanettoni.

Quest’anno, per gli amanti del cinema, c’è l’imbarazzo della scelta, con un pienone di nuovi titoli con cui poter allietare praticamente ogni sera di queste festività natalizie che stanno per iniziare.

Tra i tanti titoli però spicca senza dubbio il nuovo cine-panettone della Filmauro: Lillo e Greg, nuovamente diretti da Volfango De Biasi, al suo terzo film di Natale, sono i frontrunner del cast composto da Paolo Ruffini, Eleonora Giovanardi, gli Arteteca (della scuderia di Made in Sud) e i geniali Nino Frassica e Ninetto Davoli.

“Natale a Londra – Dio salvi la regina” è una pellicola molto divertente e, soprattutto, capace di fondere gli elementi tipici della comicità con altri più tendenti agli action movie in stile americano.

Nella Londra contemporanea Lillo e Greg interpretano Erminio e Prisco, due fratelli pasticcioni alle prese con una bella chef stellata e il suo toscanissimo sous chef. Ma avranno a che fare anche con… la Regina d’Inghilterra. C’è infatti il progetto di un colpo sensazionale: rapire i preziosissimi cani di Sua Maestà e travolgere Buckingham Palace.

Un intreccio ben impostato che rende molto più facile l’attuazione di una comicità che, scevra da ogni tipo di volgarità e qualsiasi mezzo volto a suscitare la facile risata, si fonda su sketch coerenti con il clima del film e non è mai esagerata.

Collaudatissima davvero è sicuramente la coppia Lillo e Greg: ancora una volta molto brillanti nel dare ritmo all’azione con le loro gag fatte di giochi linguistici, doppi sensi, un omaggio a Bud Spencer e poi il personaggio di Greg che, per i fan che li ascoltano in radio, sembra una rivisitazione in chiave crime di “Super Pazza”.

Next Post

Prestiti sempre più richiesti, la situazione in Italia

Continua anche nel mese di ottobre la ripresa dei prestiti nel nostro Paese. In base ai dati resi noti recentemente da Eurisc, la crescita nel mese considerato è stata del 6,5% rispetto al dato fatto registrare nello stesso periodo di un anno prima. Va peraltro sottolineato come il risultato riscontrato […]