New York sommersa tra meno di due secoli è shock

Sarebbe uno shock enorme o per meglio dire è uno shock enorme oggi la “proiezione futura” che riguarda il livello dei mari nei prossimi anni, un allarme importantissimo che riguarda il nostro ecosistema, ma vediamo nello specifico tale proiezione.

Abbiamo visto città sommerse solo nei film apocalittici o di fantascienza, o ne abbiamo letto sui libri di scienza come di realtà di milioni di anni fa, eppure potremmo ritrovarci alle prese con le nostre città sommerse dalle acque molto presto, a causa degli enormi danni e quindi cambiamenti che abbiamo apportato all’ambiente e all’ecosistema tutto.

L’allarme è stato lanciato dall’organizzazione Climate Central in uno studio che ha tenuto conto dei dati sul riscaldamento globale pubblicati sulla rivista Science: se le temperature globali non accenneranno a diminuire, tra meno di 200 anni la Grande Mela potrebbe essere sommersa dalle acque.

New York come Atlantide insomma:  le zone più a rischio saranno la parte sud di Manhattan, Williamsburg (Brooklyn), Long Island City (Queens), gran parte del Bronx e l’isola di Staten Island insieme a tutte le altre isole della baia di Manhattan, compresa quella dove si trova la Statua della Libertà.

Inoltre, in meno di due secoli potrebbero essere sommerse anche le e aree dei tre maggiori aeroporti di New York: il Jfk, Newark e La Guardia. Mentre Coney Island si trasformerebbe in un cumulo di sabbia.

Milioni di persone sarebbero quindi costrette ad abbandonare gradualmente aree oggi fortemente sovrappopolate, con conseguenze che forse è difficile anche solo immaginare.

Loading...
Potrebbero interessarti

Computer in classe non aiuta l’apprendimento

L’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (che controlla lo…

Twitter, addio Vine: licenziati 350 dipendenti

Twitter ha deciso di chiudere Vine e questo causerà il licenziamento di…