Non solo di casinò vive Las Vegas
Non solo di casino vive Las Vegas

Las Vegas è conosciuta per essere la mitica “città del peccato”. Luogo di eccessi, meta favorita per festeggiare addii al celibato o lauree, luogo privilegiato per giocare al tavolo verde.

Sono diverse le opportunità di intrattenimento in questa città, che vanno oltre gli esotici casinò dove si può fumare e bere mentre si gioca. Da nessuna parte negli Stati Uniti è permesso fumare all’interno dei locali, ma nei casinò di Las Vegas si può fare, anche per cercare di non allontanare i clienti dalle loro slot machine..

Ma sono molte di più le cose che si possono fare a Las Vegas, così come spesso ci viene mostrato nei casino online per la Voglia di Vincere giochi slot machine.

Where are you from?” Chiede l’autista, con un sorriso, sentendo l’accento straniero del passeggero che ha appena caricato all’aeroporto McCarran.

La cosa divertente è che lo stesso autista ha un accento e un aspetto che non corrisponde affatto allo stereotipo del “gringo”. E’ probabile che la domanda “Da dove vieni?” sia quella più pronunciata in città. E non solo per gli stranieri, perché gli stessi americani che vivono e lavorano lì, sono anche, in gran maggioranza, il risultato di una migrazione interna.

Molte persone si sono recate nella città del peccato per fare fortuna e trovare un lavoro: una caratteristica che ci porta a guardare a Las Vegas da un punto di vista che va oltre il gioco e il divertimento, così come precedentemente abbiamo specificato per l’Euro Palace online casino, ma ovviamente in questo caso siamo “dal vivo”.

Due artisti – o meglio due istituzioni – sono considerati i padroni di casa di  Las Vegas. Uno è il Cirque Du Soleil, che resta in scaletta su base permanente, otto spettacoli diversi, con biglietti che partono da 70 $. Tale scaletta presenta spettacoli come “One”, il tributo a Michael Jackson, presso il Mandalay Bay e “Love”, improntato sulla musica dei Beatles al The Mirage, uno spettacolo unico per la città di Las Vegas che mai ha fatto un tour.

L’altra grande padrona della città è la signora Celine Dion, che si sente come se fosse a casa propria al Caesars Palace. Las Vegas è la città dove la cantante canadese tiene più concerti all’anno. I biglietti più economici costano più o meno 50 $, ma si esauriscono in men che non si dica, ragion per cui i prezzi salgono fino a 750 . Cifra che non è sicuramente adeguata per tutte le tasche.

Inoltre, per i gusti più maschili, ci sono eventi sportivi in città che sono già dei classici. Uno è la boxe.

Si tratta di un classico dai giorni di Muhammad Ali, ma alle proposte sportive si è unito il campionato di arti marziali miste UFC (Ultimate Fighting Championship): la maggior parte delle lotte per i titoli delle diverse categorie si svolgono presso l’MGM Grand Arena. I biglietti per assistere agli spettacoli variano da 200 a 1500 $.

E che altro? Le specialità culinarie di Las Vegas non sono un granché. Non è la destinazione ideale per una buona forchetta. Ma le “steak houses” degli hotel The Palace e il The Venetian sono da raccomandare, soprattutto per il turista che non può fare a meno di una bella bistecca di carne.

In estate, il termometro nel deserto del Nevada può facilmente superare la barriera dei 40 gradi. Ma lungo la strada principale di Las Vegas Boulevard – popolarmente conosciuta come The Strip -, tutti i grandi alberghi sono dotati di aria condizionata. In effetti, alcuni alberghi sono collegati tra loro da corridoi e tunnel, in modo da poter transitare dall’uno all’altro senza mettere piede sulla strada. Non è certo raccomandato per chi soffre di claustrofobia, ma è ideale per chi soffre il caldo.

La vita notturna è un po’ più “pazza” rispetto alla media di altre città americane, anche se molto più tranquilla rispetto ad una notte a Buenos Aires. Il bar con terrazza del Bellagio è elegante e fresca, dove si può godere di una splendida vista del paesaggio. Ideale anche per chi cerca riferimenti cinefili.

Per chi vuole contenersi, il museo delle cere Madame Tussauds ha sede nella città (il biglietto costa $ 30, ma non è difficile ottenere coupon col due per uno ). Ma c’è anche Freemont Street. Freemont è la strada più tradizionale di Las Vegas, esistente già prima che venissero costruiti i mega- hotel sulla Strip. Si svolgono spettacoli di cabaret e ci sono dei casinò, ma sono improntati diversamente.

E’ come far parte di un episodio della serie “Crime Story”. Manca solo vedere il detective Mike Torello che esce fuori da una discarica. E’ una macchina del tempo che invita ad un viaggio nella “città del peccato” degli anni ’50, ’60 e ’70, la Las Vegas di Sinatra, un certo grado di caos ora è storia antica.

I più “adrenalinici” possono vivere un’esperienza indimenticabile all’Exotics Racing. Un vecchio autodromo lontano dal centro. Per raggiungerlo in taxi potreste pagare più di 40 dollari. Aperto al pubblico, permette a qualsiasi persona munita di patente di guida, di godersi il lusso di una Corvette, Aston Martin, Lotus o Ferrari e rompere la barriera di duecento chilometri all’ora gareggiando con l’esperto pilota di pista. Fare 5 giri in una Porsche Cayman costa 200 dollari. In una Lamborghini cinquecento.

Ciò che avete già fatto nessuno ve lo può togliere.

Loading...
Potrebbero interessarti

Il Paradiso delle Signore trame fino al 15 marzo 2019

Eccoci qui per raccontare le trame della boutique più in del momento.…

Il Segreto, anticipazioni venerdì 22 luglio

Dopo una settimana intensa e non certo priva di importanti rivelazioni, ci…