Nuovo studio: Mangiare hamburger tiene lontano la depressione

Redazione

Secondo un nuovo studio britannico, mangiare carne bovina porterebbe ad un minor rischio di depressione.

Nuovo studio Mangiare hamburger tiene lontano la depressione
foto@depositphotos.com

Uno studio su 440.000 britannici ha scoperto che la carne bovina era collegata a un minor rischio di depressione, con sostanze nutritive come ferro, zinco, proteine ​​e vitamine del gruppo B che potrebbero migliorare il nostro umore.

Mangiare un hamburger di manzo può aiutare a curare la depressione e renderci felici, secondo quanto appurato da un nuovo studio riportato anche dal Daily Star.

I nutrienti presenti nella carne bovina, inclusi ferro, zinco, proteine ​​e vitamine del gruppo B, sono noti per supportare le funzioni cerebrali e possono aiutare a risollevare il nostro umore.

Un team di psichiatri della National Taiwan University, del Massachusetts General Hospital e di altri centri hanno riportato i loro risultati nel Journal of Affective Disorders.

Hanno spiegato: “Questo è il primo studio che riporta un potenziale effetto causale benefico dell’assunzione di carne bovina sulla riduzione del rischio di depressione maggiore“.

Ci sono ampie prove che la dieta può influenzare il rischio e i sintomi della depressione. Seguire una dieta sana, principalmente la dieta mediterranea, ed evitare una dieta pro-infiammatoria è associato ad un ridotto rischio di depressione clinica“.

Abbiamo scoperto che una maggiore assunzione di carne bovina può essere protettiva contro il disturbo depressivo maggiore. Una recente revisione dell’associazione tra astensione dalla carne e depressione ha mostrato risultati contrastanti“.

Tuttavia, la maggior parte degli studi, e soprattutto quelli più rigorosi, hanno dimostrato un rischio maggiore di depressione in coloro che evitavano la carne“.

Lo studio ha coinvolto l’esame dei geni associati al consumo di più carne bovina e la verifica se lo stesso corredo genetico fosse anche collegato alla depressione.

Ha scoperto che diverse abitudini alimentari sono geneticamente legate alla depressione maggiore.

Il pesce non grasso è stato tra gli alimenti associati a un rischio più elevato di malattia depressiva.

Tuttavia la ricerca, che includeva l’analisi delle diete di 45.000 persone con depressione, ha concluso che è necessaria un’ulteriore convalida dei risultati.

Next Post

Lanciare bombe atomiche su Marte per riscaldare l'atmosfera

Il pianeta rosso potrebbe essere realmente il prossimo obiettivo dell’uomo, grazie anche alle idee del miliardario Elon Musk. Mancano solo due anni al lancio previsto di SpaceX su Marte. E sembra che Elon Musk abbia dei piani ben precisi. Il Dr. Robert Zubrin è il Fondatore e Presidente della Mars […]
Lanciare bombe atomiche su Marte per riscaldare atmosfera