Paolo Villaggio papà un po’ assente un po’ egoista
Paolo Villaggio un po assente un po egoista

A raccontare suo papà è proprio il figlio PierFrancesco, attraverso le pagine di un libro dedicato proprio a Paolo Villaggio.

Piero, figlio del grande attore Paolo Villaggio, a parlato al Vanity Fair, del suo rapporto con il padre, oggi a 53 anni si porta dietro un bagaglio pesante di esperienze anche negative che la vita, purtroppo, gli ha consegnato.

In primis il problema della droga, dipendenza dall’eroina che nasce a soli 17 anni, come conferma lo stesso Piero, il problema di non lavorare per mantenersi ha purtroppo peggiorato il tutto, le uniche passioni erano lo studio e la fotografia.

Ma il rapporto con papà Paolo Villaggio? Un rapporto assolutamente non facile, un padre invadente e soprattutto egocentrico, come quasi tutti quelli che fanno questo mestiere, spiega il figlio Piero, rivelando che una delle ultime volte nelle quali è riuscito a parlare faccia a faccia liberamente con il padre, è stato dieci anni fa.

Oggi a 53 anni Piero confessa di non aver mai avuto un rapporto cosiddetto “canonico” come dovrebbe essere tra padre e figlio, evidentemente anche per questa sorta di rapporto di inferiorità rispetto a questa figura dell’attore e dell’artista che è stata fin troppo ingombrante.

Loading...
Potrebbero interessarti

Carla Fracci si racconta e imita la Raffaele

Chi la fa l’aspetti: a Sanremo Virginia Raffaele ha imitato, inutile dire…

Sebastiano Riso, aggressione omofoba per il regista

In un paese che si definisce civile, storie del genere non dovremmo…