Patrick Stewart: il mio sostegno per l’utilizzo della cannabis
patrick stewart a favore della cannabis

E’ un periodo di intensa attività per l’attore Patrick Stewart, ultimamente infatti il protagonista di “Star Trek” è molto ricercato e spesso si trova a rilasciare dichiarazioni.

Il 76enne attore, conosciuto soprattutto per il suo ruolo del capitano Jean-Luc Picard, ha già rivelato di utilizzare un trattamento a base di cannabis per la sua artitre, oggi Patrick Stewart conferma anche il suo impegno nell’iniziativa lanciata dalla Oxford University.

L’esplorazione dei benefici dei medicinali a base di cannabinoidi, è stato lo stesso attore a rivelare l’utilizzo di uno spray a base di cannabis per le sue mani ed oggi l’attore vuole aiutare chi soffre di problemi similari e conferma:

Due anni fa a Los Angeles attraverso un consulto medico mi è stato dato il permesso legale per l’acquisto di farmaci a base di cannabis che potevano aiutare la mia orto-artrite ad entrambe le mani. Questa sembra essere una condizione genetica, mia madre aveva le mani distorte dall’artrite. Ho acquistato uno spray e un unguento, in particolar modo il primo è stato più utile. Non ho avuto effetti collaterali”.

L’attore si è così convinto a finanziare gli studi sui prodotti a base di cannabis: “Come risultato di questa esperienza” prosegue “mi sono entusiasmato nel sostenere il piano di ricerca sulla cannabis della Oxford University. Questo è un grande passo in avanti per la Gran Bretagna in un campo di ricerca molto importante ma condito da tanti pregiudizi, di paura e di ignoranza”.

La ricerca, finanziata dalla società privata, Kingsley Capital Partners, sarà effettuato per la Oxford cannabinoidi Technologies – una nuova società costituita per collaborare con studiosi delle più importanti università del mondo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Rita Ora a New York tacchi alti e vestito da scolaretta

Sempre sensuale anche camminando per strada la bellissima Rita Ora si è…

Anastacia guarda avanti ripartendo dalle origini

La malattia l’ha piegata ma non l’ha certo spezzata, ed è per…