Paul McCartney, riemerge la teoria sulla sua morte

I teorici affermano che Paul McCartney sia morto e sostituito da un sosia.

Oggi torna nuovamente a galla la teoria, questa volta supportata dalla copertina di un album dei Beatles dove, secondo le congetture, Paul McCartney è morto.

Nonostante sia uno dei più famosi cantanti della sua generazione, alcuni fan dei Beatles ritengono che il bassista del gruppo sia morto nel lontano 1966.

La leggenda dice che McCartney morì in un incidente d’auto e fu sostituito da un sosia.

La band, affermano i teorici, ha poi lasciato tracce nascoste nei loro album che rivelavano quanto accaduto.

Ieri e oggi” (The Beatles Yesterday and Today) è uno dei principali album indiziati che ha scatenato la frenesia della cospirazione che circonda McCartney, riemersa poi prima di un’asta di una copia dell’album in vendita a 125mila sterline.

Quando fu pubblicato per la prima volta nel 1966, l’album suscitò polemiche per una copertina dove i Beatles posavano con parti di carne cruda smembrate, copertina che fu sostituita.

Ma i cospirazionisti hanno guardato il tutto con una luce completamente diversa.

The Great Beatle Death Conspiracy rivela: “Ci sono solo due bambole decapitate nella foto ed entrambe sembrano puntare verso la testa di Paul. Un possibile riferimento alla decapitazione di Paul nell’incidente automobilistico?

Le affermazioni davvero sconcertanti continuano: “George sta tenendo in mano una delle teste di bambola accanto a quella di Paul, quasi in modo comparativo. Era una sorta di macabro esempio di come Paul era stato ridotto dopo l’incidente? Capelli bruciati e denti rotti?

Tale fu il clamore della copertina, tuttavia, che i Beatles lo sostituirono rapidamente con una semplice immagine di loro in piedi intorno a una valigia.

La nuova copertina mostrava McCartney seduto dentro il baule che (ovviamente) simboleggiava il fatto che il “vero” McCartney era anche in una bara sottoterra.

Nella clip in cima all’articolo, il cospiratore Christopher Glen apre la copertina dell’album Celebrated Sgt. Pepper’s Lonely Hearts e indica un distintivo con OPD incollato all’album di McCartney.

In Gran Bretagna, OPD sta per” ufficialmente pronunciato morto“, il retro della copertina mostra i quattro Beatles fianco a fianco: “George Harrison sta facendo un gesto di puntamento con le mani e sta indicando una linea che dice:” Mercoledì mattina alle 5 in punto“.

Questo molto probabilmente potrebbe essere il momento esatto dell’incidente.

foto@Flickr

Loading...
Potrebbero interessarti

Coppia 100 e 102 anni si innamorano in una casa di cura

Una coppia di 100 e 102 anni si è innamorata in una…

Antartide, il mistero delle cascate di sangue: cosa succede veramente?

Era stato attribuito ad una concentrazione di alghe rosse da tantissimi anni,…