Pescara, non c’è più religione: picchia un fedele in Chiesa

Eleonora Gitto

A Pescara non c’è più religione, entra in Chiesa e picchia un fedele.

L’uomo è entrato nella Parrocchia di San Donato Vescovo Martire, non lontano da Via Colle Renazzo. In quel momento Don Tommaso Fallica stava dicendo messa di fronte a centinaia di fedeli.

Ma l’invasato, noncurante del momento particolare e della sacralità del luogo, pare sia piombato come un ossesso dentro la chiesa strillando e inveendo, fra lo stupore e il terrore degli astanti. Ovviamente Don Tommaso ha sospeso immediatamente la celebrazione.

L’uomo ha individuato infine la persona che stava cercando, autore del reato grave, così considerato probabilmente anche dal diritto canonico, di abbandono di autovettura in sosta vietata davanti alla casa dell’aggressore.

Riferisce Don Antonio De Grandis, che ha parlato col celebrante Don Tommaso: “Sono stati più di dieci minuti di terrore. Per come mi hanno riferito la Chiesa era stracolma. E meno male che c’era questo poliziotto che è intervenuto immediatamente. Ma ci ha rimesso pure lui. Quel giovane era una furia, in preda a un raptus”.

Il bello è che il giovane, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, non poteva nemmeno guidare a causa del ritiro della patente. L’uomo è stato condotto in Questura, interrogato e subito dopo arrestato.

Next Post

Sanremo 2017, gli Statuto rivelano i big in gara

Una ripicca per la loro esclusione? Una falsa indiscrezione, una di quelle che negli ultimi tempi si susseguono incessantemente quando si parla di eventi così chiacchierati? Presto per saperlo, ma sta di fatto che la band torinese Gli Statuto ha scritto un lungo post sul proprio profilo Facebook annunciando la propria eliminazione dalla […]