Pianta medicinale si mimetizza per non essere raccolta

Redazione

Nei luoghi in cui le persone raccolgono in modo selvaggio, il colore di una pianta è cambiato per mimetizzarsi con il terreno roccioso.

Una piccola Fritillaria delavayi marrone ha acquisito una mimetizzazione per non essere raccolta e strappata via. Più una pianta imita il suo ambiente, più difficile è per le persone trovare e raccogliere la pianta.

Questa pianta, molto popolare utilizzata nella medicina tradizionale cinese, ha creato un modello mimetico per se stessa, rendendo difficile per gli esseri umani rilevare e raccogliere, secondo lo scienziato Jonathan Lambert.

Questa pianta, la Fritillaria delavayi, cresce sui pendii rocciosi delle montagne cinesi Hengduan e i suoi bulbi essiccati sono stati utilizzati per oltre 2.000 anni per curare malattie cardiache e polmonari.

Pianta medicinale si mimetizza per non essere raccolta

Storicamente, questa pianta non era difficile da trovare – un ramoscello verde brillante contro un mare di ghiaia grigia – ma la richiesta della polvere prodotta dai suoi bulbi la rendeva più rara e costosa. Un chilogrammo di polvere ora costa 480 euro circa e richiede la raccolta di più di 3.500 piante singole.

Ma proprio come molti animali si sono evoluti mimetizzandosi per evitare meglio i predatori, il comportamento umano durante il raccolto ha spinto molte piante di Fritillaria a passare dal verde brillante al grigio tenue e al marrone nelle pietre in cui crescono, riferiscono i ricercatori in uno studio pubblicato questa settimana su Current Biology.

I ricercatori hanno anche scoperto che questo effetto è particolarmente pronunciato nelle aree in cui le piante vengono raccolte in modo incontrollato.

Come altre piante mimetizzate che abbiamo studiato, pensavamo che l’evoluzione del mimetismo su questa pianta fosse causata da erbivori, ma non abbiamo trovato tali animali“, dice Yang Niu, botanico presso il Kunming Institute of Botany e coautore dello studio in una dichiarazione. “Poi ci siamo resi conto che le persone possono essere la causa”.

Next Post

Gran Bretagna conferma: Tu-142 russo avvistato sul Mare del Nord

Sabato mattina i caccia britannici Typhoon si sono alzati in volo dalla base aerea di Lossiemouth in Scozia per scortare due aerei Tu-142 delle forze aerospaziali russe, sorvolando le acque del Mare del Nord “vicino ai confini dello spazio aereo del Regno Unito“. Lo afferma in un messaggio diffuso dal […]
Tu-142 russo avvistato sul Mare del Nord