Povia contro i migranti riceve il sostegno di Matteo Salvini

Anche noi, nei giorni scorsi, vi abbiamo raccontato della nuova canzone lanciata dal cantante Povia: lungi dall’essere il solito tormentone estivo che aspira a diventare una hit, il brano tratta un tema delicatissimo come quello dell’immigrazione, e lo fa con ben poche cautele.

In questi giorni sta infatti imperversando  sui social un video nel quale ha lanciato il suo ultimo brano, come di consueto dedicato all’attualità.

La canzone di chiama Immigrazia e il senso lo spiega lo stesso cantante: «Diffondi sul profilo degli antirazzisti, dei democratici e dei gombagni. La sostituzione degli italiani è in atto. Usano immigrati a basso prezzo. Noi italiani scompariremo, storia già vista. Matteo Salvini, sto pezzo ti piacerà», scrive sulla sua pagina Facebook.

«Mentre fissi il lampadario, ti fregano il salario. Ma non è mica colpa loro, c’è un disegno molto chiaro, il potere veterano con la scusa del razzismo vuole fare fuori l’italiano. L’immigrazione è una follia voluta da chi vuole che tu vada via. Ma se dici queste cose sei soltanto un incivile e sei poco tollerante. L’italiano è cotto bene sembra proprio un maccherone. Nel frattempo l’immigrato, mentre tu stai sulla sedia, piano piano lui si insedia. Lui si prende il nostro posto e ci cambia pure il Padreterno», recita la canzone.

Naturalmente subito è montata la polemica, con tantissimi che lo hanno accusato di essere razzista, tanto da spingerlo a pubblicare un nuovo post e un nuovo video su Facebook specificando che la canzone “non era contro gli immigrati”: “Solo i bimbiminkia pensano questo” tuona. “Il brano è dedicato al governetto italiano democratico che favorisce un’immigrazione incontrollata che spesso diventa anarchia e che arricchisce i soliti. Governo schiavista in cerca di nuovi futuri voti e che sfrutta la gente per portare avanti il Pil strozzando piccole e medie imprese che sono costrette ad assumere manodopera e operai a prezzo stracciato. Un governo serio non si comporta così” scrive Povia.

«Speriamo che cantautori immigrati sostituiscano quelli scarsi oltre che c……. proprio come te»; « Ma per favore.. buttatelo a mare fondo senza gommone. A parte che artisticamente definirlo un cantante ce ne vuole, ……..sul contenuto di quello che dice speriamo che il primo ad essere  sostituito sia lui e chi lo difende», questo il tono dei commenti contro di lui.

D’altronde però Povia ha trovato anche molto sostegno, ed anche l’approvazione del leader della Lega Nord Matteo Salvini il quale, con un post su Facebook, ha scritto: “I buonisti si scandalizzano, per me Povia è uomo e artista coraggioso! #stopinvasione”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Il Segreto, anticipazioni giovedì 1 ottobre

Una puntata all’insegna dell’amore quella de Il Segreto, che andrà in onda…

Morgan Freeman bacia Marcia Gay Harden a Los Angeles

All’evento CBS di Los Angeles proprio ieri giovedì, hanno partecipato tantissime star…