Principessa Diana, le rivelazioni sul matrimonio con Carlo

Redazione

A distanza di molti anni dalla scomparsa della principessa più amata in assoluto, parliamo naturalmente di Lady Diana, arrivano le rivelazioni del biografo Sally Bedell Smith.

Sally Bedell Smith, statunitense e specializzata proprio in biografie legate a personaggi della cultura dell’economia e della politica, riporterà alcune indiscrezioni riguardo la vita della coppia del secolo Carlo e Diana.

Nel libro “Prince Charles: The Passions And Pardoxes Of An Improbable Life” saranno presenti molte indiscrezioni, tra le tante il burrascoso rapporto tra i due che avrebbe indotto la principessa a delle sedute fisse con un terapista.

Secondo quanto riportato sul DailyMail, le rivelazioni del libro di Smith parlano di un matrimonio partito già non troppo bene, durante la luna di miele a Balmoral, Diana avrebbe sofferto di insonnia e non riusciva assolutamente riposare, finendo così per perdere molto peso.

Durante il loro matrimonio il principe Carlo aveva più volte confermato a Diana di non avere più rapporti con Camilla, ma la principessa pare non gli abbia mai creduto, il periodo peggiore pare sia stato quando Carlo si dedicò principalmente al suo hobby preferito: la pesca, in quel momento, si legge nel libro, Diana era diventata irascibile e intrattabile.

Il principe Carlo avrebbe invitato un suo amico, Laurens van der Post, in Scozia per farlo parlare proprio con Diana ed in quest’occasione il “guru” consigliò alla principessa di vedere uno psicologo, le fu prescritto del Valium, farmaco che Diana ha sempre rifiutato di prendere, secondo le fonti citate sul libro.

Next Post

Pasqua, bucce di cipolla vendute a peso d’oro

Qualcuno, legittimamente, potrebbe chiedersi: ma che cosa c’entrano le bucce di cipolla con Pasqua? In Svizzera c’entrano eccome visto che le bucce costano più delle cipolle intere. Sono impazziti gli svizzeri? No. Le bucce di cipolla servono per colorare le uova soda di Pasqua. Ecco spiegato l’arcano. E così mentre […]
Pasqua, le bucce di cipolla vendute a peso d’oro