Protezione Civile, attenzione ai botti di capodanno

Il Capodanno è ormai passato e in attesa di fare la terribile conta di quanti si sono feriti per lo stupido capriccio di sparare botti illegali, ricordiamo quanto sia pericolo farlo, anche perché sono ancora anti i fuochi in circolazione, che verranno fatti esplodere anche nei prossimi giorni.

La Croce Rossa ad esempio ha diramato semplici regole di sicurezza per evitare che, come ogni anno, ci siano feriti e addirittura morti a causa di questa abitudine a festeggiare dura a morire. Frequentemente infatti si verificano lesioni a mani, occhi e altre parti del viso perché si maneggia questi dispositivi con troppa superficialità o addirittura si è incappati, più o meno coscientemente, in botti di provenienza illegale.

L’associazione invita a non toccare i botti inesplosi trovati per strada, prestare molta attenzione in caso di vento, non utilizzare i botti in locali interni e soprattutto non far avvicinare per nessun motivo i bambini.

Gli animali domestici, come è noto, si possono spaventare molto dal rumore dei botti, ed è quindi necessario tenerli in casa o al riparo e al guinzaglio. Attenzione va prestata anche a non far toccare dall’animale eventuali botti inesplosi.

In Italia si sono moltiplicati  a livello locale le iniziative che vietano o propongono soluzioni alternative ai tradizionali botti di Capodanno: 850 sono infatti i comuni che hanno posto il divieto ai botti.

Loading...
Potrebbero interessarti

Oggi si celebra la giornata mondiale dell’autismo

Aprile è celebrato come Mese Mondiale della sensibilizzazione all’autismo e il secondo…

Meningite, morto a Firenze un bimbo di soli 8 mesi

Per coloro che in tutti questi mesi non ne avessero ancora sentito…