Qual è la posizione migliore per dormire con questo caldo?

Redazione

Qual è, secondo la scienza, la posizione ideale per dormire durante le ondate di caldo che stiamo vivendo in questa estate.

Quale la posizione migliore per dormire con questo caldo
foto@depositphotos.com

Cercare di trovare la posizione perfetta per dormire è davvero difficile e spesso ci rigiriamo e ci rigiriamo tutta la notte e la cosa peggiore è farlo durante queste ondate di caldo che stiamo vivendo quest’estate.

Con questo caldo, l’ora del giorno che le persone temono di più è spesso la notte perché quando l’aria è umida, è difficile dormire bene la notte.

Secondo quanto riportato dal Mirror, James Leinhardt, fondatore del marchio leader di cuscini e materassi Levitex, ha dato i suoi consigli sulla posizione migliore per dormire in queste condizioni afose.

Consiglia che i prodotti della “tecnologia di raffreddamento” di solito non sono così efficaci come sembrano, specialmente quando potresti dormirci sopra per otto ore a notte.

La tua posizione per dormire può certamente influenzare il modo in cui dormi, e lui consiglia di non dormire mai di fronte.

Spiega: “La posizione in cui ci troviamo è il fattore importante che possiamo controllare quando si tratta di stare al fresco di notte. La posizione migliore è quella che chiamiamo ‘il sognatore’, che significa sdraiato in posizione semi-fetale“.

Ottimizzare la postura del sonno con un materasso e un cuscino di supporto ti aiuterà a preservare la posizione in cui vai a dormire più a lungo, sia che si tratti di un lato semi-fetale sdraiato ‘sognatore’, o sdraiato sulla schiena ‘osservatore delle stelle’ (ma mai di fronte a meno che non ragioni mediche)“.

Perché è così importante? Perché se ti giri e rigiri di notte, la variabilità della frequenza cardiaca aumenta. Questo ti rende più caldo poiché più sangue pompa intorno al corpo, quindi quando le temperature sono più calde, le persone generalmente diventano ancora più calde e più a disagio“.

Il nostro lavoro con i pazienti in neuroriabilitazione lo ha dimostrato poiché le persone con gravi lesioni cerebrali spesso non sono più in grado di regolare la propria temperatura corporea. Significa che il surriscaldamento a letto è un problema significativo che può essere fatale“.

In base alla nostra esperienza, garantire che le persone siano a proprio agio a letto e gestire la loro postura durante il sonno su una superficie sdraiata appropriata è il modo migliore per mantenere bassa la temperatura corporea durante la notte“.

Next Post

Caldo, in Gran Bretagna nuovo record storico

Un nuovo record storico segnalato in Gran Bretagna, con la colonnina di mercurio salita a 39,1 gradi Celsius. La Gran Bretagna ha fatto registrare un record storico di temperatura, con una misurazione preliminare a Charleswood, nel Surrey, nel sud dell’Inghilterra, che ha raggiunto una temperatura di 39,1 gradi Celsius. “Se […]
Caldo in Gran Bretagna nuovo record storico