Quarantena: passeggia sulla spiaggia, si scopre che era ricercato per omicidio

Redazione

Incredibile l’episodio che ha coinvolto un uomo deciso a violare il lockdown imposto per il coronavirus.

Un uomo della Pennsylvania è stato catturato su una spiaggia di Jacksonville lo scorso fine settimana secondo il New York Post dalla polizia, secondo le restrizioni che comprendono anche il divieto di passeggiare in spiaggia.

Lo stupore però è stato che l’uomo non solo non è riuscito a rispettare le restrizioni locali, ma quando la polizia ha fatto un controllo sull’uomo attraverso la loro base di dati, ha scoperto che era anche ricercato per un omicidio ad Arnold, proprio in Pennsylvania.

Viola la quarantena passeggiando in spiaggia, ma era autore di un omicidio.

L’arresto di Mario Matthew Gatti, 30 anni, è avvenuto circa due giorni dopo che i funzionari avevano riaperto parzialmente le spiagge di Jacksonville che erano state chiuse per fermare la diffusione del coronavirus.

Mentre le spiagge sono state riaperte, resta comunque il divieto di abbronzarsi sulla spiaggia, sono consentiti solo il nuoto, il surf e il beach walking o la corsa.

Next Post

La foto di famiglia utilizzata per una pubblicità di morte per coronavirus

Una mamma ha visto profondamente violata la sua privacy, dopo aver individuato la pubblicità che afferma che la famiglia, nell’immagine utilizzata, è morta di coronavirus. Sara Ancich non è riuscita a credere ai suoi occhi quando ha notato un annuncio su Facebook che sosteneva che la sua famiglia fosse morta […]
La foto di famiglia utilizzata per una pubblicita di morte per coronavirus