R1, è Made in Italy l’umanoide intelligente

Eleonora Gitto

R1 è l’umanoide Made in Italy che, grazie all’Intelligenza Artificiale, potrà darci una mano nel quotidiano.

A realizzare R1 l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. R1 ha un design tutto italiano ed è realizzato in plastica, metallo e fibra di carbonio.

L’umanoide pesa 50 chili, ha un’autonomia di circa tre ore, si muove su due ruote, è capace di ruotare e può raggiungere una velocità di 2km/h.

Niente male vero? Meglio di Numero 5 e molto più avanti di Caterina, la fidata colf tuttofare del compianto Alberto Sordi nel film del 1980 “Io e Caterina”.

Per mettere a punto l’umanoide ci sono voluti un milione di euro, sedici mesi di studi, 22 scienziati e tecnici dell’IIT, coadiuvati da progettisti industriali, industrial & graphic designer, illustratori ed esperti di entertainment.

R1 è capace di raccogliere oggetti da terra, di assistere gli anziani e, cosa davvero fantascientifica, di prendere decisioni autonomamente.

Per il momento R1 non parla, però grazie a uno schermo LED a colore riesce a cambiare espressioni. Perciò riesce a far capire il suo umore.

Sullo schermo LED sono localizzati anche i sensori per la visione e per percepire i suoni.

Quanto costa R1? Il prototipo circa 50mila euro. Quando ci sarà la commercializzazione su larga scala, l’umanoide potrà esse acquistato a 3mila euro. Decisamente molto meno di quanto costa l’anno una colf.

Next Post

Shannen Doherty continua a documentare la sua lotta al cancro

Una grandissima attrice, molto amata dai suoi fans, ma anche e soprattutto una grandissima donna, che ha trovato dentro di se non solo la forza di combattere contro il cancro, ma di farlo pubblicamente, per invitare tutti alla prevenzione e alla lotta contro quello che è ancora un male troppo […]
Shannen Doherty continua a documentare la sua lotta al cancro