Rami, il ragazzino eroe avrà la sua agognata cittadinanza
Rami il ragazzino eroe avra la sua agognata cittadinanza

Con tutti i problemi che Lega e 5Stelle devono affrontare per tenere in piedi la coalizione di governo, non sarà certo la cittadinanza a Ramy a farli cadere: alla fine anche Matteo Salvini ha acconsentito a far avere la cittadinanza al ragazzino che, con il suo coraggio e prontezza di spirito, ha salvato altri 50 compagni di scuola dalla morte per mano del loro folle autista di scuolabus, lo scorso mercoledì a San Donato Milanese.

“Sì alla cittadinanza a Rami perché è come se fosse mio figlio e ha dimostrato di aver capito i valori di questo paese, ma il ministro è tenuto a far rispettare le leggi. Per atti di bravura o coraggio, le leggi si possono superare”, ha fatto sapere il ministro dell’interno, dopo che nei giorni scorsi era apparso alquanto titubante.

“Le cittadinanze non le posso regalare, non sono biglietti per le giostre”, aveva tra le altre cose detto Salvini, respingendo il pressing del ragazzino, supportato invece dagli amici, da mezza Italia ed anche dal vicepremier Luigi Di Maio.

“Nei giorni scorsi avevo inviato una lettera proprio ai ministeri competenti per chiedere loro di conferire la cittadinanza per meriti speciali al piccolo Rami. Sono felice di aver convinto anche Salvini sulla cittadinanza a questo bambino”, ha quindi commentato vittorioso Di Maio.

Dal canto suo quello veramente felice è Rami, che dal primo momento è apparso desideroso di quello che per lui è un riconoscimento al suo coraggio.

“Ha fatto i salti di gioia – ha spiegato il padre – mi hanno telefonato per dirmi che il ministro Salvini ha chiamato la polizia e ha comunicato che mio figlio avrà la cittadinanza. Siamo felicissimi e di questo lo ringraziamo molto”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Vittorio Sgarbi e la sua miseria pensione

Ci sono persone, migliaia se non decine di migliaia, che non hanno…

Modena, nonni troppo invadenti denunciati per stalking dalla figlia

In genere quando si pensa allo stalking si immaginano scenari apocalittici, con…