Shock anafilattico per un assorbente, modella perde una gamba

Si può perdere un arto e addirittura rischiare di perdere la propria vita per colpa di un semplice assorbente, uno di quelli che tutte le donne usano durante il proprio ciclo mestruale?

A quanto pare sì, e lo racconta la storia di Lauren Wasser, modella 24 enne di Los Angeles, che ha perso una gamba e ha quasi rischiato di morire a causa di uno shock anafilattico dovuto ad un assorbente interno.

Tutto è iniziato quando, durante il ciclo, la giovane ha deciso di utilizzare degli assorbenti interni, seguendo il consiglio di non tenerli per più di otto ore, anzi cambiandoli spesso.

Dopo averli utilizzati, però, cinque anni fa ebbe uno shock anafilattico: un problema  derivante dall’uso di questi prodotti.

Lauren cominciò ad accusare un rialzo febbrile seguito da anomale tachicardie. In breve tempo le si è sviluppata la cancrena che ha consumato entrambe le gambe. Purtroppo, vista la condizione, i medici hanno dovuto amputargliene una. L’altra è stata inizialmente risparmiata ma ha perso tutte le dita del piede.

Lo shock anafilattico è una sindrome clinica grave, che può manifestarsi quando un soggetto sensibilizzato verso un allergene entra nuovamente in contatto con esso.

La comparsa dei sintomi tipici dello shock anafilattico segue l’esposizione all’allergene di un tempo variabile da pochi secondi ad oltre un’ora (intervallo medio inferiore ai 10 minuti), subendo in tal senso l’influenza di diversi fattori, come la struttura e la via di introduzione dell’antigene (orale, inalatoria, endovenosa…).

Shock anafilattico per un assorbente, modella perde una gamba

Shock anafilattico per un assorbente modella perde una gamba

Dal momento che soltanto una terapia tempestiva ed adeguata può riportare progressivamente alla normalità i parametri vitali ed il quadro clinico, la prognosi è tanto più grave quanto più breve è il tempo che intercorre tra l’esposizione all’allergene e la comparsa del quadro clinico.

In caso di anafilassi quindi è necessario rivolgersi immediatamente al Pronto Soccorso, dove verrà iniettata l’adrenalina; se la situazione non viene affrontata immediatamente, il paziente può perdere conoscenza e rischiare la morte.

Si stima che attualmente a livello internazionale, si presentino episodi di allergia anafilattica ogni 5100 ricoveri in ospedale. Gli antibiotici costituiscono la causa più diffusa di anafilassi, mentre la penicillina è responsabile del 50% dei decessi. Il 69% dei casi di morte si verifica entro i 60 minuti dall’avvenuta anafilassi.

Lo shock anafilattico indotto dall’uso degli assorbenti interni – secondo uno studio della Yale Journal of Biology and Medicine – pare essere favorito dalla presenza di carbossimetilcellulosa, un materiale utilizzato per la produzione di assorbenti interni. Questa, infatti, pare creare un ambiente adeguato per la proliferazione del temibile stafilococco aureo.

La bella modella, pochi giorni fa ha scritto una lettera alla rivista InStyle, dove dichiara le seguenti parole: “Ogni giorno provo un dolore folle. Ho una gamba d’oro di cui vado molto fiera, ma il piede sinistro è un’ulcera aperta, per cui tra pochi mesi mi farò amputare anche l’altra gamba“.

Da quando le è capitato il terribile avvenimento che le ha cambiato per sempre la vita, Lauren Wasser si occupa di diffondere la sua storia per mettere allerta le donne sul pericolo dei prodotti intimi femminili, in particolar modo sugli assorbenti interni. Secondo la modella è giusto che tutte le donne vengano messe al corrente dei rischi che corrono.

Next Post

Il segreto anticipazioni dal 23 al 29 dicembre 2017

Il segreto, la soap spagnola che fa emozionare da alcuni anni ormai i telespettatori non andrà in onda il 24, 25 e 26 ma riprenderà il 27 alle ore 15:30 su Canale 5. Molti programmi sono andati in vacanza come Uomini e Donne e Pomeriggio 5 per via del periodo […]